Questo sito contribuisce alla audience di

Diego Della Valle: “L’errore da non fare è guidare un’azienda se non lo sai fare. Prospettive di ricavo enormi per le mie aziende”

E’ un Diego Della Valle che si concentra sul futuro delle proprie aziende quello che parla con La Repubblica, e dichiara: “I fondatori fanno sempre fatica a dare spazio a i manager, che è diverso da non farli lavorare. L’errore da non fare è guidare un’azienda se non lo sai fare, mentre è giusto che l’impostazione strategica la dia la proprietà. Tod’s ha rivisto il modello di business, un cambiamento radicale che va accompagnato con un cambio ai vertici. La scelta è ricaduta su Umberto Macchi di Cellere che ha una grande esperienza nel settore e nel marketing e nella distribuzione di lusso con un forte tratto umano, che a casa nostra è imprescindibile. Infine volevamo un manager con un’esperienza internazionale, ma che non avesse la tendenza a cambiare posto di lavoro, e volesse farsi carico di un progetto di lungo termine”.

Sta per chiudersi un 2017 avaro di soddisfazioni per il gruppo, ma il futuro si presenta diverso a giudizio del proprietario della Fiorentina: “Sono molto fiducioso per il gruppo che ha un patrimonio di eccellenze e di qualità indiscutibile. Quando segui la strada giusta e hai i prodotti giusti, nel lungo periodo è difficile sbagliare. Abbiamo quattro marchi importanti, con caratteristiche diverse, con prodotti unici che hanno tutti grandissime potenzialità di crescita sia per mercati che per categorie merceologiche. Non sono un fanatico delle licenze, ma anche senza quelle, le prospettive di aumentare i ricavi sono enormi”.

FOTO: Tra giocolieri ed equilibristi Diego Della Valle lancia il suo Tod’s Circus

© RIPRODUZIONE RISERVATA

22 commenti

  1. Giusto ne te ne andreino ne gnignigni sapete gestire la fiorentina quindi vendete!!!!!

  2. Parole giuste e allora perché lasciar gestire a dilettanti come gnigni?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*