Difesa: la rosa corta sta limitando Sousa. Le necessità della Fiorentina

Un primo piano di Gonzalo. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

C’era una volta il Sousa iniziale. L’allenatore portoghese, scrive La Gazzetta dello Sport, voleva la linea a quattro per la difesa, ma la rosa è corta in quel reparto. E, allora, il tecnico sta rimettendo in pista la retroguardia a tre. E alla fine, per evitare problemi e in vista della prima partita, difficilissima, contro la Juventus, ecco che lo stesso Sousa potrebbe davvero decidere di optare per lo schema base della passata stagione, quello conosciuto a memoria da tutta la squadra, con Gonzalo, ovviamente, fulcro centrale. Questo a meno che Corvino non riesca nel miracolo di chiudere velocemente un paio di colpi per il reparto arretrato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Ora in teoria ci sta ancora tempo x rimediare ma ciò cmq é quello che. É accaduto più volte negli ulti 4 anni e con mancanza di alfri 2 titolari e un paio di ricambi ci ha impedito l’ultimo salto.
    Ps:unica cosa e che é assurdo contestare i moduli degli allenatori quando questi soni dettati dalla rosa a disposizione.

  2. Precampionato inutile, serviranno i soliti primi due mesi di campionato per fare esperimenti. Non capisco perché per una riserva in difesa (tipo terzino sinistro) non si vada sui parametri zero subito o sui senza contratto alla fine; non c’è qualità, ma per un difensore affidabile non sempre è un requisito fondamentale (Faccenda, P.Bruno, Natali, Stendardo).

  3. Sono tutti dei buffoni x noi i giocatori sono tutti inarrivabili e 3 anni che manca un terzino destro non ci riesce trovarlo ora manca un centrale poi noi tifosi ci arrabbiamo con tomovic se. Sbaglia ma io a lui gli farei una statua se non gioca lui chi gioca Pantaleo il grande dt della Fiorentina sarei contento del 6 posto dopo 40 anni sono riusciti a non farmi fare abbonamento grazie a tutta la società

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*