Donadoni, la beffa a Montella è servita…

Un blitz in Francia per parlare con il Marsiglia. Tra la Francia e La Gazzetta dello Sport troviamo ampi resoconti dell’incontro tra Roberto Donadoni e il presidente dell’OM, Vincent Labrune, ovviamente al centro dei colloqui c’è la direzione della squadra per questa stagione, dopo che Marcelo Bielsa ha deciso di dimettersi. E così Donadoni si trova ora improvvisamente in pole position per questo ruolo e sembra aver beffato tutti i suoi concorrenti a cominciare, almeno stando alle cronache emerse nel corso delle ultime settimane, da Montella, Prandelli e Mazzarri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Ma quale beffa. A parte che dei 3 citati (Pranda, Mazzarri e Montella) l’aeroplanino è il + giovane e inesperto. Ma Donadoni è un ottimo allenatore oltre che una gran persona ed ero contento se veniva lui ad allenare la Viola.
    Quanto a Montella coi 5mln della clausola difficile che trovi 1 squadra a meno che lui accetti 1 ingaggio ridotto, cosa che non farà e la Viola rischia di pagargli 2 anni di stipendio a ufo. Insomma la clausola nn serve a nessun dei 2 contendenti ed è + saggio toglierla.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*