Doppia missione per Salah

Salah DelusioneSalah prova a segnare ancora in serie A per rimpinguare il suo bottino di reti e portarlo alla doppia cifra, visto che per ora è giunto complessivamente a 9 reti con la casacca della Fiorentina, una dietro a Gomez. A fine stagione si attende che la sua posizione venga discussa con la dirigenza del Chelsea, col quale, scrive il Corriere dello Sport-Stadio, si va verso il rinnovo del prestito oneroso a un milione di euro, ma con ingaggio, stavolta, a carico della società viola – e che venga fatto un ulteriore passo in avanti sul fronte del riscatto definitivo del suo cartellino (18 milioni di euro).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. io la vorrei cosi anche se è un sogno 4-4-2 PERIN DARMIAN gonzalo RUGANI CRISCITO joaquin BERTOLACCI ALLAN salah (rossi se c’è o sennò IMMOBILE) BALOTELLI. si può fare se si vendono i giocatori attuali rosa giovane e italiana.

  2. Brunello a questo mondo nel calcio nessuno fa beneficenza, ad ogni modo sarei interessato a leggere i dettagli della correlazione tra l’acquisto di una squadra di calcio e la crescita del brand della moda.. Credo che se il brand è migliorato tanto siano dei bravi imprenditori sotto sotto.. E se l’articolo è quello che ho trovato io (l’ho cercato per non parlare a caso) non c’è nessun nesso logico tra le due cose ma solo una constatazione.. Neanche avessimo fatto una tournée in Giappone!

  3. Ho trovato un articolo sul supplemento economico di una nota testata giornalistica, che diceva che il brand delle aziende Della Valle si è apprezzato di cinque volte in Giappone da che gli stessi sono proprietari della Fiorentina .io tutta questa beneficenza dei DV non ce la vedo

  4. Enrico pure per me semza la champions l’ultimo salto ce lo sognavamo che i soldi solo dalla qualifica champions li potevamo trovare , altrimenti o si continuava con plusvalenze tipo Jovetic e nastatic o il mercato ifficilmente avrebbe portato almeno uno o 2 giocatori suoeriori o al livello dei titolari attuali(Pizarro e Rossi saranno a scartamento ridotto ma loro a pallone ci sanno giocari come pochi),
    Peró che senso aveva un anno fa puntare + sulle coppe he sul terzo posto? Ok insofrtuni penalizzanti in attacco peró gia prima di qiesta stagione napoli e lazio e tutte puntavano + sul campionato che sul resto, la fiorentina da tutto in campionato solo se ha solo quello e cio’ non lo decide il mister ma le colpe della coperta corta che impediscono di lottare su 3 fronti vengono dare al mister e cio’ inizia a seccare.

  5. Poi se Rossi non ce la fa ci tocca venderlo e prendiamo GIGNAC

  6. Raga il progetto Montella sta finendo se non si rinforza e tanto la squadra purtroppo i della valle nel 2013-2014 hanno puntato tutto su Rossi-Gomez credendo di avere assicurato per lo meno la qualificazione in champions ed essere a poche sottigliezze dallo scudetto… Be’ Gomez è stato sfortunato ed era inadatto e nonostante Rossi sia formidabile ha le ginocchia di cristallo ammettiamolo. Salah è stato un colpo nell’oscuro gestito da uno dei pochi che faceva un buon mercato: Macia che ora se né andato… Cuadrado è andato via e Borja con tutto il centrocampo sono calati eccetto mati fernandez e pizarro forse comunque la difesa ha sempre quei problemi ed é dall’inizio che praticamente in difesa non si cambia niente e il portiere neto é molto altalenante e tatarusanu non da sicurezze nelle uscite alte. La squadra é da rifare e i titolari che devono rimanere sono: gonzalo alonso borja(se si ricorda chi é) mati salah rossi(se non si infortunia più in grazia di dio) per una fiorentina che così sarebbe splendida e da champions… 4-3-3
    MARCHETTI
    MONTOYA gonzalo BARTRA alonso
    Borja ALLAN mati
    Salah Rossi DEFREL
    Panchina: Tata PICCINI savic basanta pasqual vargas VECINO badelj pizarro joaquin babacar bernardeschi
    Altri: lezzerini gilardino

  7. @ Enrico-tv – Condivido il tuo pensiero, ma il problema è farlo capire ai tifosi quando ci sono i media di “fede” fiorentina che un giorno si e l’ altro pure sollevano pretestuose critiche a Montella e al suo operato. Forse tutto ciò deriva dal fatto che Montella, a causa della sua schiettezza verso i giornalisti, non ha mai instaurato un feeling con loro, anzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*