Doppio allarme per Sousa: un reparto da ridisegnare

Foto: Subbiani/Fiorentinanews.com

La gara contro la Roma ha lasciato strascichi pericolosi per il prossimo match della Fiorentina, che affronterà il Verona senza lo squalificato Badelj, con Borja Valero e Vecino costretti ad uscire anzitempo all’Olimpico per infortunio e a rischio contro gli scaligeri. In attesa di conoscere l’entità dei due infortuni, Sousa deve ripensare l’intero reparto, visto che al momento il solo centrale a disposizione è Tino Costa, che finora ha tutt’altro che brillato. In caso di doppia assenza, l’unico che può giocare in mediana è Mati Fernandez.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Ma anche Bangu e Miltari…… perchè no? Almeno corrono e sono sani, oltre che bravi.

  2. nessuna scusa i giocatori ci sono, facciamo giocare chi è in forma!!

  3. Bernardeschi lo vedrei bene seduto accanto ad ilicic.

  4. Se Borja recupera non vedo problemi perchè al suo fianco voglio vedere Diakhatè al posto di un fantasma quale è Costa. Foemazione 4-2-3-1: Tata, Facundo Gonzalo Astori Alonso, Borja Valero Diakhatè, Tello Zarate Berna, Kalinic. Direi che non è male.

  5. Non mettiamo le croci addosso ai giocatori, s’è perso con questi ladroni romani ma dalla prossima domenica si torna terzi

  6. Non mi sembra che Diakhatè stia facendo la differenza nella Primavera. Povero Sousa !!!!! dovrà mettere Costa, Konè e Maty e speriamo bene !!!! Ma come può un allenatore del livello di Sousa rimanere alla Fiorentina il prossimo anno ????

  7. Mi sembra giunto il momento di buttare nella mischia Diakhaté!! I nostri centrocampisti non hanno più banane!! Tino Costa era fermo da tre mesi come si poteva pensare che entrasse e fosse subito decisivo??? Mica è Lampard o Gerrard!!!!! Se il ragazzino è davvero un grande prospetto rischiamo perché senza una invenzione sorprendente non si arriva nemmeno quinti!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*