Dossena: “Berna è un jolly. Non c’è da scendere in piazza per l’esclusione di Astori, ma Conte…”

image

A seguito della diramazione delle convocazioni in vista di Euro 2016, l’ex calciatore Beppe Dossena ha parlato a Radio Bruno, focalizzandosi in particolare sui viola Astori e Bernardeschi: “Le scelte di Conte sono il risultato di quello che ha visto i questo breve stage e in linea con il suo modo di vedere il calcio. Antonio è molto consapevole di quello che fa  e in buona fede ha scelto i migliori (secondo lui) per affrontare al meglio gli Europei. Bernardeschi essendo molto tecnico e dinamico, ha le qualità che Antonio richiede alla sua squadra. Si sa sacrificare sulla fascia e, che sia 3-5-2 o 3-4-3, saprà rispondere al meglio quando verrà impiegato dal mister. Per Astori il discorso è diverso: nel ballottaggio con Ogbonna Conte avrebbe potuto sceglierli entrambi, anche se però nessuno dei due è fondamentale per la squadra. Astori viene da una buona stagione in viola, ma non credo ci sia da scendere in piazza per la sua mancata convocazione poiché non avrebbe cambiato gli equilibri”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Mi dispiace x Astori xk e un ottimo difensore meglio anche di Chiellini solo che gioca in viola

  2. Infatti ci sarebbe da scendere in piazza per aver convocato Sturaro che
    non gioca mai… ma non gioca mai nella Juve… quindi tutto si spiega…

  3. Ok: Astori non sarà un fenomeno ma di certo ha disputato un ottimo campionato e di certo non è inferiore a ogbonna…
    L ‘ unico problema è che non veste maglia a strisce. …

  4. Si può tollerare tutto…però, signori, convocare De Sciglio che sono due anni che è sistematicamente in panchina nel Milan è a dir poco scandaloso…non ci credo…E questi sono i sapientoni del calcio…E’ tutta pappa e ciccia

  5. OGBONNA INVECE POTREBBE CAMBIARLI!!!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*