Dossena: “Mi impressionano le giocate tecniche della Fiorentina e Berna ha un talento immenso. Il pericolo sono i tifosi…”

Vecchia bandiera della Samp, Giuseppe Dossena a Radio Bruno affronta l’argomento Montella per poi parlare della Fiorentina di ora: “Credo che festeggi anche la Fiorentina, perché si toglie un bello stipendio, non certo per il valore dell’allenatore. Credo che si potesse trovare prima l’accordo anche se capisco che le condizioni di negoziazione della Fiorentina fossero legate anche alle premesse, oltreché ad altri precedenti dei viola sul mercato. Per le casse della Sampdoria è sicuramente un accordo economico di un certo tipo per cui capisco anche le loro difficoltà. Ai blucerchiati è mancata un po’ di organizzazione, se ci limitiamo all’ultima partita direi che c’è un abisso rispetto ai viola. In condizioni normali non è così ampio il gap, anche se la Fiorentina è comunque superiore. Montella è certamente una garanzia. Bernardeschi? Il talento è enorme e farà bene anche alla nostra nazionale, il fatto che impari a stare in campo in più posizioni entra nel suo bagaglio tecnico. Ha un immenso talento ed una grande vitalità. Sorprese in viola? I due centrocampisti, Vecino e Badelj, a Genova hanno fatto una grande partita. Quello che impressiona però della Fiorentina è il tasso tecnico, che aumenta le differenze con gli avversari: dallo stop in un fazzoletto, allo stop di palle che arrivano sporche, che poi permettono anche giocate “impossibili”. Adesso a centrocampo ha dinamica, abbinata a valore tecnico. Potrei dire per provocazione che questa squadra ha perso quando si è alzata l’asticella, contro Napoli e Roma. Però direi anche che rispetto all’anno scorso la squadra è molto superiore. L’unico timore è di vedere quel calo che anche l’anno scorso colpì la Fiorentina sul più bello. Nel sento più positivo del termine, il primo avversario della Fiorentina sono i tifosi: devono essere bravi a prendere le cose per come sono ora, senza esaltarsi o deprimersi troppo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. I tifosi viola vogliono vincere sempre quindi non sono assolutamente un problema

  2. egidio antonelli

    Troppo facile adesso salire sul carro. Se la società desse retta ai tifosi da tastiera, saremmo ancora a piangere per Montolivo e Neto andati via a parametro zero (glieli date Voi visto che per Montolivo il Mialn spende 7 milioni annui), Vecino lo avremmo portato in carrozza a Napoli per quei soldi ipotizzati, Alonso lo avremmo rimandato al suo paesello, Badelj pure, Ilicic preso a pedate nel culo , Kalinic chi è costui, Astori ha fallito ovunque, solo Savic è spendibile, Borja è finito. Devo c

  3. È un suo pensiero ma io son sicuro che un mi deprimero perché noi staremo li a mordere fino alla fine, caro Dossena siamo FORTI E DI BRUTTO! !!

  4. DOSSENA I TIFOSI VIOLA NON SONO MAI UN PROBLEMA,ANZI UNA RISORSA.

  5. Il vero problema è che nel calcio esistano persone incompetenti come Dossena

  6. GIUSTO…I TIFOSI. QUEL BRANCO DI CEREBROLESI LENZUOLAI CHE FINALMENTE SONO SPARITI DALLA CIRCOLAZIONE. I LENZUOLI LEGATEVELI AL COLLO!!!!!
    INCAPACI DISFATTISTI E SOPRATTUTTO NON CAPITE NULLA.

  7. ma li andate a cercare voi o si presentano da soli?

  8. Il vero problema sono i tifosi che volevano la conferma di Montella.I primi che avrmmo perso subito sarebero stati Badelj e Bernardeschi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*