Drago: “Mi ha colpito la voglia di sacrificio di Bernardeschi. I giocatori talentuosi devono giocare a prescindere dall’età”

L'attaccante Federico Bernardeschi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Massimo Drago è stato il primo a far fare il grande salto nel calcio professionistico a Federico Bernardeschi quando lo prelevò in prestito dalla Fiorentina per farlo giocare in Serie B nel Crotone. Oggi Drago a Radio Blu ha parlato così proprio del numero 10 viola: “Avevo già seguito Bernardeschi nelle finali con la Primavera e l’ultimo giorno quando si materializzò l’occasione di prenderlo ne abbiamo subito approfittato. Si vedeva già allora che aveva numeri importanti. I giocatori di talento devono giocare, a prescindere dalla carta d’identità. Questi giovani hanno solo bisogno dello spazio per dimostrare il loro valore. La qualità che più mi ha colpito di Bernardeschi è la voglia di sacrificarsi in campo. E’ uno che corre senza risparmiarsi fino al novantesimo. Giocando più vicino alla porta può esprimere meglio le sue qualità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*