Drago: “Quel gol Bernardeschi l’aveva segnato anche col Crotone. Chiesa? Stavamo per prenderlo a Cesena…”

Chiesa incita lo stadio. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Suo mentore fin dai tempi di Crotone, Massimo Drago ha commentato a Radio Blu il gran momento di Bernardeschi: “Federico è un ragazzo che non si pone limiti, ha sempre voglia di migliorarsi e lo fa tramite l’allenamento. Ha fatto una grande stagione l’anno scorso, quest’anno sta andando anche oltre le più rosee aspettative per cui sta mostrando tutto il suo valore. E’ stato fondamentale il ruolo in cui è stato impiegato l’anno scorso, ha avuto una grande crescita professionale dovendosi sacrificare, così si è fatto conoscere. Ora più preciso? E’ normale che ora se ne parli come di un grandissimo giocatore, quando arrivò a Crotone era un pulcino alle prime armi con il calcio professionistico, fece 12 gol di pregevolissima fattura. Il gol che ha segnato giovedì assomiglia tanto ad un gol che segnò contro il Carpi quando era a Crotone, queste qualità insomma le ha sempre avute. Quanto perde la Fiorentina senza di lui a Milano? In questo momento è in forma e può spezzare gli equilibri per cui è una perdita importante. Chiesa? A Cesena avevamo cercato di portarlo da noi, perché lo avevamo seguito e visto come si muoveva sul campo. La Fiorentina lo ha portato in ritiro e poi un intenditore come Sousa lo ha osservato e confermato. Ha grande corsa e nelle movenze assomiglia molto al padre, anche per come vede la prova. Può anche superare la carriera del padre”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Non sarà facile superare il padre.enrico sotto porta era micidiale.era un po’ come il miglior rossi Pepito o Hamrin.le sue punizioni erano un incubo per tutti i portieri.ma il figlio promette molto bene

  2. Intanto la primavera ha vinto 7 – 1 a Trapani

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*