Dragowski e un percorso al contrario. E ora il futuro del polacco…

Bartlomiej Dragowski ha da poco raggiunto quota 7 presenze con la maglia della Primavera. E pensare che il ragazzo arrivato alla Fiorentina dallo Jagiellonia non è costato una cifra irrisoria (3 milioni) ed era reduce da due annate in cui era stato il titolare fisso nella massima divisione polacca. Un salto all’indietro per Dragowski, per quanto modesto possa essere il livello dell’Ekstraklasa, la Serie A polacca. Fare il fuoriquota in Primavera è un qualcosa che gli servirà per riprendere confidenza con il campo, ma il ragazzo classe ’97 dovrà dimostrare le sue qualità ad un livello superiore. Ed ecco che questa estate Dragowsi è uno dei candidati principali ad una cessione in prestito, per poter proseguire un percorso di crescita che la Fiorentina al momento non può permettergli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Abbiate il coraggio di dire che CORVINO ha gettato al vento quei pochi soldi che aveva a disposizione. VIA IL COLONO DA FIRENZE, SUBITO E SENZA APPELLO!!!!!

  2. Ma NETO i primi tempi era forte ? Cmq deve essere fatto giocare per un campionato da titolare e dopo si giudica. Ma come si fa a bocciare un giocatore dove non ha mai giocato ? Sembra che vincere nel calcio sia facile, se è così facile allora vincono tutti. Cmq non si può dire che DV non hanno gestito bene la FIORENTINA… siamo andati in CHAMPION quando c’era il MILAN di BERLUSCONI, INTER MORATTI. Per vincere ci vuole fortuna e se disputi la finale di Coppa Italia senza il miglior attacco CUADRADO,GOMEZ ROSSI e poi è successo il pandemonio vedi OMICIDIO DE SANTIS partita ritardata di 45 minuti perdi la concentrazione.

  3. supercannabilover

    Su elevenSport che trasmetteva empoli pescara, i commentatori dicevano di aver incontrato il procuratore di Dragowski, pronosticando un passaggio in prestito al Torino anche per i buoni contatti che ha con i granata

  4. Spero che Dragowski venga mandato in qualche squadra per fare esperienza perchè ne ha veramente bisogno: non è certo pronto per una squadra di serie A.

    Certo che di tutti i portieri che abbiamo non ce n’è uno veramente bono!

    Anche questo tema spero venga considerato nella prossima campagna acquisti.

  5. Il potenziale si intravede ma tecnicamente è davvero troppo indietro…ci vorrebbe davvero una società fidata che lo faccia giocare a prescindere, sento puzza di Lezzerini bis altrimenti..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*