Questo sito contribuisce alla audience di

Dragowski: “Fiorentina, stagione difficile, infortuni mi hanno bloccato. L’Europeo mi ha spinto a lavorare. Non so se avrei giocato ma…”

Presto inizierà l’Europeo Under 21 e dal ritiro della Polonia, il portiere della Fiorentina Bartlomiej Dragowski si è raccontato, parlando del suo primo anno in Italia e delle difficoltà incontrate. Queste le sue parole da Przeglad Sportowy: “La prospettiva dell’Europeo mi ha dato la forza di continuare a lavorare duro, altrimenti non so se ci sarei riuscito in una stagione così difficile per me. Ho avuto alcuni infortuni che mi hanno condizionato già dal ritiro di Moena, poi due mesi di stop per il ginocchio e da qualche mese convivo con un dolore alla mano ma mi hanno detto che non è niente di grave. Non so se senza infortuni avrei giocato nella Fiorentina, ma è stato duro passare un anno così, ho avuto delle crisi ma poi mi sono concentrato solo sull’Europeo Under 21. Se sono migliorato in qualcosa? Sicuramente nel gioco con i piedi, a cui in Italia prestano molta attenzione. Nelle statistiche del mio esordio ho completato il 100% dei passaggi. E’ stata una buona prestazione, mi è mancata solo una parata spettacolare. Il compagno più forte? Borja Valero, è fantastico. Anche Ilicic e Hagi sono fortissimi tecnicamente. Firenze è’ una città molto bella e mi piace molto. Vivo in centro e faccio spesso una passeggiata, anche se ci sono tante stradine quasi identiche e all’inizio non era facile orientarsi, ora però mi sono ambientato. Guidare la macchina era complicato all’inizio, ma poi mi sono abituato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*