Duda, dalla fredda Slovacchia ad un soprannome a tinte verdeoro

Ondrej Duda piace moltissimo alla Fiorentina, che lo segue da vicino e vuole chiudere il prima possibile. Il ragazzo slovacco nasce il 5 dicembre 1994 a Snina, piccola città vicino al confine ucraino. La prima maglia che indossa è quella del club della sua città, l’MFK Snina, prima di approdare al più prestigioso Kosice, prima squadra slovacca ad accedere alla fase ai gironi nella storia della Champions League. Assaggia la maglia della prima squadra nella stagione 2012-2013, ma la definitiva consacrazione avviene l’anno dopo: 33 presenze condite da otto marcature e quattro assist. Decide di non rinnovare il contratto e il Legia Varsavia non si lascia sfuggire l’affare acquistandolo per soli 300mila euro. Duda, per via delle sue giocate più sudamericane che mitteleuropee, viene soprannominato “Dudinho“, un nomignolo brasiliano molto insolito vista le origine slovacche del trequartista del Legia Varsavia, calciatore stilisticamente molto elegante, dotato di una tecnica sopraffina in grado di elevarsi sempre e costantemente dagli avversari quando è in campo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Effettivamente faremmo il salto di qualità perché rispetto all’indolente Ilicic corre e lotta su ogni pallone. Speriamo di riuscire a prenderlo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*