Due ali per provare a decollare

L'accelerazione di Tello. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Con l’arrivo di Tello e l’avanzamento (molto gradito) di Bernardeschi sulle fasce del tridente che vede al centro Kalinic, la Fiorentina deve cercare di decollare dopo una estate nell’hangar (è calcio d’estate, ma 5 sconfitte consecutive sono sempre un campanello d’allarme). Sicuramente la formazione di Sousa acquista velocità, accelerazione e tecnica col classe 1991 ed il classe 1994, con quest’ultimo che nella gara col Valencia ha fatto vedere che è capace di fare se gioca un po’ più vicino alla porta e con un difensore dietro. Stesso discorso per lo spagnolo, che dalla metà campo in su può mettere in difficoltà gli avversari, specialmente se è privo di eccessivi compiti difensivi che ancora deve perfezionare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Ma vista fino ad ora la Fiorentina dubito che ci sia un decollo anzi penso che si rimanga a terra purtroppo, quest’anno l’ha vedo veramente dura .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*