Due interrogativi virtualmente archiviati

Borja Valero saluta i tifosi della Fiorentina. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Borja Valero in campo contro la Juventus è più di una ipotesi, visto che ieri ci ha pensato Paulo Sousa a spalancare la porta del sorriso, anche se un pizzico di incertezza va lasciata. Sull’altro tormentone, quello legato alla sua permanenza, la dirigenza viola ha detto e ripetuto che Borja non ha mai chiesto la cessione e che i giocatori leader restano tutti. Se è vero che il ds romanista Sabatini da sempre lo considera un calciatore da Roma, Spalletti recentemente pare abbia diminuito la pressione. Nessuna offerta dai giallorossi, dicono da Firenze, ma resta il punto interrogativo: se per un giocatore che ha superato i trent’anni arrivasse una super offerta (intorno ai quindici milioni) come potrebbe il club viola dire di no? Se la Roma va in Champions con quei proventi potrebbe far vacillare le certezze viola, secondo quanto riporta il Corriere dello Sport. Sousa non prenderebbe benissimo la cessione in extremis, un po’ come accadde per Savic, mentre Corvino sarebbe costretto a correre ai ripari portando a Firenze un giocatore di pari valore a pachi giorni dalla fine del mercato. Più il tempo passa, però, e più che questo interrogativo dovrebbe essere archiviato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. E l altro interrogativo è dove andrà Iemmello!!! Juve napoli o milan?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*