Due italiane e due spagnole su Rossi, la situazione

Vittoria sul Chievo a chiudere un 2015 straordinario, per la Fiorentina secondo posto in campionato e necessità di guardare già al mercato di gennaio. Nel momento felice dei viola l’unico a non sorridere del tutto è Giuseppe Rossi, non ancora al top della forma dopo la serie di gravi infortuni che l’hanno colpito nelle ultime stagioni. Prima l’esplosione della duo Ilicic-Kalinic, poi la definitiva consacrazione di Federico Bernardeschi: imbarazzo della scelta in avanti per Paulo Sousa e ‘Pepito’ che non riesce a trovare abbastanza spazio. L’ipotesi prestito paventata dall’allenatore portoghese nei giorni scorsi ed ecco allora la fila per l’attaccante classe ’87. Due le squadre italiane interessate al profilo dell’ex Parma: il Bologna e il Genoa. La squadra emiliana, in particolare, stuzzica le fantasie del calciatore. Finita qui? Assolutamente no, perchè per Rossi risuonano sirene spagnole. Dopo l’esperienza più che positiva con la maglia del Villarreal, c’è anche l’ipotesi di un ritorno in Liga. Betis SivigliaReal Sociedad i due club pronti a darsi battaglia per assicurarsi le prestazioni dell’attaccante italiano, che adesso avrà tutto il tempo di pensare con calma alla soluzione migliore per il suo futuro. Valutazioni, ipotesi diverse e una decisione da prendere. Bologna, Genoa, Betis Siviglia e Real Sociedad, Giuseppe Rossi riflette: il suo futuro potrebbe essere lontano da Firenze. A riportarlo è gianlucadimarzio.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. penso sia l’unica soluzione per pepito, quella di cambiare aria. Oramai sta diventando un problema e la viola non puo’ permettersi cio’. pepito deve accettare questa soluzione e’ un bene per lui e per la Fiorentina. A giugno sara’ fatta una seria valutazione dopo che il giocatore avra’ giocato un intero girone di ritorno. Deve capire pepito che un comune mortale nella sua condizione, era a rischio stampelle. Lui e’ in piedi e cammina con le sue gambe, ma dire che puo’ giocare e’ difficile.

  2. Domanda x la Redazione: se Pepito va in prestito, chi paga il suo faraonico stipendio? Perchè se la Viola non ci guadagna neppure lì, tanto vale tenerlo e farlo giocare quando le situazioni lo consentono
    E’ un discorso che non puoi fare ora, perché non c’è un accordo con nessuna società al momento. Solitamente nei casi in cui ci si trova davanti a giocatori che guadagnano tanto, vi è una forma di compartecipazione delle spese. Redazione

  3. Deve restare a Firenze. …e dimostrare che non è finito. …serve alla nostra causa. …

  4. Non credo che a Sousa tremino vene e polsi all’idea di cedere in prestito Rossi.
    Che mai dovrebbe ‘paventare’, temere, provare spavento, da tale ipotesi?
    Mi sembra che, al contrario, ipotizzare, prendere in considerazione tale scelta, gli risolva un problema. Se poi restasse, avrebbe una ripresa più lenta ma meno stressante per un fisico duramente provato. Non credo che la bagarre in una pencolante gli gioverebbe, a rimediare calcioni da avversari con l’acqua alla gola.

  5. A chiunque ma non al Betis.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*