Due sconfitte molto simili

Quattro partite stagionali, due vittorie e due sconfitte. E’ questo il bottino di Paulo Sousa alla guida della Fiorentina: i tre punti contro Milan e Genoa si sono alternati alle sconfitte contro Torino e Basilea. Analizzando le partite perse, emerge che contro i granata e gli elvetici le sconfitte sono maturate in maniera molto simile: in entrambe le gare i viola si sono portati in vantaggio all’inizio della partita (Alonso contro gli uomini di Ventura, Kalinic contro l’ex squadra di Paulo Sousa) e da quel momento in poi la squadra ha condotto la partita nel primo tempo per poi sparire dal campo nella seconda frazione. Ed è proprio nei secondi quarantacinque minuti che Torino e Basilea hanno rimontato una Fiorentina incapace di reagire al ritorno degli avversari. Paulo Sousa avrà di che lavorare nei prossimi giorni, anche sull’atteggiamento psicologico di una squadra che pare essere troppo debole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Giuliano, Viola Club Gruppo Ciociaro

    E’ più esatto dire che il secondo tempo di Torino è stato uguale al primo tempo col Basilea, perchè con gli svizzeri nel secondo tempo mi pare che almeno abbiamo creato tre palle gol.

  2. Anch’io sono rimasto sbalordito da questo atteggiamento rinunciatorio. Anch’io penso che l’allenatore abbia le idee confuse. Questo bel gioco che lui decanta non l’ho ancora visto. Ieri il Basilea ci ha fatto vedere come si gioca il vero calcio. Squadra messa bene in campo, ordinata e proficua. Speriamo di riprenderci presto. Certo la squadra non è quella dell’anno scorso, si sente la mancanza di Savic, però non rimpiango assolutamente il gioco evanescente di Montella. Sempre forza viola

  3. Mi sbagliero’ ma a me sembra che è il mister ad avere le idee confuse. Si parla di modulo ma a me sembra che non esiste alcun modulo ma solo una difesa confusa e impaurita. Dalla partita vinta contro il Milan ad oggi ci siamo solo difesi ad oltranza e non penso che i giocatori di loro volonta’ sono votati alla difesa.Che Dio c’è la mandi buona ma io ho pessime aspettative e spero di sbagliarmi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*