Dunga: “Baggio era legatissimo a Firenze e ai tifosi. Fosse stato per me non avrei mai lasciato la Fiorentina”

Carlos Caetano Bledorn Verri, detto Dunga è stato sicuramente uno dei migliori centrocampisti che abbiano vestito la maglia della Fiorentina. C’era anche lui tra i magnifici novanta che hanno calcato il terreno del Franchi ieri per la festa viola. La Repubblica lo ha intervistato e il brasiliano ha detto: “Baggio? Roberto era legatissimo a tifosi e città. Ci ritrovavamo sempre a cena. Cantavamo e ridevamo, cercavamo di distrarlo da pensieri che non lo facevano stare tranquillo. Poi lui andò via e Firenze si ribellò. Una rivoluzione vera, anche per la società. Io messo da parte da Cecchi Gori? Fosse stato per me io non sarei mai andato via”.
Un rapporto particolare quello di Dunga con la Fiorentina: “Qui ho imparato a mettere da parte la saudade e ad apprezzare uno stile di vita che non era il mio. Questo ho cercato di insegnare alla mia famiglia. E se non sei pigro, quando hai la fortuna di capitare in un luogo di storia e di cultura, ne approfitti per crescere e capire. Per Firenze la Fiorentina è tutto: è un sentimento fortissimo. È vita. E anche per me lo è”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Uno che giocava con cuore, grinta e tecnica.
    Ci servirebbe tantissimo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*