Dura legge del Tottenham. Si spegne una piccola Fiorentina

Doveva essere un’altra grande notte per la Fiorentina che a Londra, ancora contro il Tottenham, cercava il bis dopo la passata stagione, ma così non è stato. Come scrive il Corriere dello Sport-Stadio al Tottenham è bastata una piccola Fiorentina e un arbitro in linea con quanto visto sino ad ora in Europa per aggiudicarsi il passaggio del turno. I gioielli della Fiorentina rendono poco, da Bernardeschi a Ilicic, passando per Badelj e Vecino. Così, con un 3-0 netto e senza possibilità di replica si chiude l’amara Europa League della Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Il prossimo anno giocheremo in C.L. non so se arriveremo terzi oppure se lunedì battiamo il Napoli, come credo, secondi, forza Viola che anche ieri abbiamo giocato una buona partita contro una grande squadra più abituata di noi a giocare in Europa.

  2. @Fradiavolo stiamo qui sempre a dire le stesse cose e non andiamo mai oltre.E’vero che c’era la gomitata a Gonzalo ma e anche vero che domenica la gomitata era di Babacar ……..

  3. Vorrei stoppare eventuali scontenti (veri, poi ci sono quelli che scrivono per fare casino, questo è un altro argomento, anche se grande limite di firenze)..

    Sotto il profilo del gioco e della personalità non siamo stati inferiori…anzi..nonostante la loro maggior stazza e fisicità.
    2-0 in fuori gioco , nessuno ha pianto o si è attaccato a questo. Bravi giocatori e mister, concentrati solo sul campo.Quest’anno non vedo mai tirare la gamba dietro e questo mi piace.
    Per favore cresciamo tutti. La squadra ha lottato e giocato alla pari mostrando di competere con una delle migliori d’europa, quindi con anticipo dico…abbozziamola e tifiamo…e parecchio (ieri a Napoli solo applausi a fine gara…anche noi tifosi dobbiamo migliorare, non siamo perfetti)

  4. Continuo nel dire che le partite si vincono per gli episodi e ieri senza nulla togliere agli inglesi il secondo gol era da annullare e un paio di giocatori inglesi vedi Alli e Dayer erano da rosso per i ripetiti falli fatti specialmente la gomitata di Dayer a Gonzalo , comunque ormai è andata ora pensiamo al Napoli.

  5. SURCLASSATI da una grande squadra con un gioco che ci ha messo in difficolta’ dal primo all’ultimo minuto grande pressing,e difronte non avevamo nomi altisonanti questo dovrebbe insegnarci qualcosa,vedi investimenti per giovani di qualita’ e fisicita’meditate gente meditate

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*