Questo sito contribuisce alla audience di

Durante a FN: ‘Vitor Hugo bel giocatore, ma la Fiorentina ne ha persi di migliori a prezzi più bassi. Corvino…’

Con Pantaleo Corvino alla guida della direzione tecnica della Fiorentina, ci aspettiamo un club viola molto attivo anche in Sudamerica. E quando si parla di questa zona del Mondo, diventa un must contattare Sabatino Durante che rappresenta uno dei più stimati tra gli intermediari di calciomercato ed agenti Fifa, oltre che un conoscitore straordinario di questo mercato.

La Fiorentina si sta muovendo in questi primi giorni di calciomercato, stanno arrivando anche buoni giocatori ma secondo alcuni pagati un pochino troppo rispetto alla loro poca fama, lei cosa ne pensa in proposito?

Dare una valutazione economica ad un calciatore è sempre difficile, e poi quando la Fiorentina va a bussare ad esempio ad una bottega cara e prestigiosa come quella del Palmeiras, ci sta che vengano richiesti 8 milioni per Vitor Hugo. Il discorso da fare semmai è un altro.

Prego

Ad esempio l’anno scorso alla Fiorentina fu offerto Felipe per 6 milioni di dollari (neanche di euro), difensore centrale titolare e punto di forza del Corinthians, pupillo di Bacchi (secondo me se non è il più bravo di tutti, è uno dei migliori tecnici al Mondo), che allora era il suo allenatore e che ora invece allena il Brasile. I viola rifiutarono e lui dopo finì al Porto. Oggi lo vuole il Real Madrid per 50 milioni di euro. Sarebbe stato un acquisto importante, sia a livello tecnico che per le finanze del club.

Allo stesso modo fu proposto Yerry Minà alla Viola, un fine 1994 di ben 195 cm che era al Santa Fe e che oggi gioca proprio nel Palmeiras, ma per appena 4 milioni di euro fu scartato, e non lo trovo inferiore ad Hugo. Per intenderci in alcune gare questo giovane ragazzo ha già messo in panchina Murillo nella sua Nazionale (la Colombia, ndr).

E sulle qualità di Vitor Hugo cosa ci dice?

Vitor Hugo è un bel giocatore, fisico esplosivo, segna anche diversi goal e la cosa non guasta. Diciamo che è un Miranda di piede sinistro. E’ abituato a giocare in uno stadio caldo come quello del Palmeiras, che fa sempre 35-40mila spettatori, conosce bene quindi le pressioni e le sa gestire. Ha vinto un campionato brasiliano ed una coppa del Brasile. L’unico dubbio è il fatto che assomigli tantissimo ad Astori, forse è solo un pochino più fisico rispetto al calciatore italiano, ma sono entrambi mancini e….

Come centrali in una difesa a quattro soffrirebbero a giocare insieme?

Eh bè, sì, due mancini in una difesa a quattro non sono il massimo (farli giocare insieme potrebbe diventare complicato), a meno che Pioli non decida di giocare a tre schierando Astori centrale e Vitor Hugo sul centro sinistra, ruolo che il calciatore brasiliano ha già fatto bene.

Vitor Hugo è mancino, qualcuno scrive il contrario…

Vitor Hugo è assolutamente mancino, il fatto che poi sappia usare anche il destro non lo rende però quello che non è. Basta vederlo giocare per capire…lui è abituato a giocare in una difesa a quattro sul centro sinistra, o come marcatore sinistro in una difesa a tre.

Che mercato si aspetta dalla Fiorentina, specie se partiranno giocatori del calibro di Kalinic e Bernardeschi?

Bè, a quel punto la Fiorentina non potrà prendere più solo dei giovani talenti, che anche se sbocciano hanno bisogno di diverso tempo, ma anche giocatori maturi. Meglio quindi restare in Europa che puntare al Sudamerica, dove i calciatori avrebbero bisogno di un periodo d’ambientamento maggiore. Consiglio magari l’Europa dell’Est, dove si può risparmiare un po’, ma di certo se vendi giocatori a 30 milioni, poi ne devi comprare altri per sostituirli che costino almeno 15. Devono avere esperienza internazionale e nelle coppe a buoni livelli, ed essere pronti per rendere subito al massimo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Perché qualcuno lo vuol tenere? Quante capre mononeurone

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*