Duro e ‘all’inglese’. Semplicemente Richards!

RichardsGuingamp3La bomba d’acqua che ha colpito Firenze nella giornata di sabato ha reso il campo del Franchi molto pesante. Nonostante ciò, la Fiorentina è riuscita a mettere alle corde la Sampdoria, con la solita ragnatela di passaggi e la tecnica sublime dei suoi fantasisti. Ma oltre a questo, in campo è uscita la fisicità di giocatori come Gomez davanti e Micah Richards in difesa, autore di un paio di interventi “all’inglese”, decisi ma puliti. L’ultimo suddito di sua maestà rimasto in Europa League si è esaltato col campo zuppo di pioggia, battagliando con Eto’o, Eder e Muriel, e uscendone vincitore. Ha sofferto nel primo tempo, ma nella ripresa ha blindato la fascia destra, rendendosi protagonista anche di alcune discese e scambi nello stretto con Salah. In Inghilterra, spesso ai tifosi piace di più un intervento “cattivo”, calcisticamente parlando, che una giocata di fino o un passaggio ben calibrato; è un calcio più fisico, più agonistico. Conta il cuore e la grinta per strappare applausi al pubblico. Richards è cresciuto così, e sabato si è visto. Col pallone tra i piedi è stato tra i peggiori dei viola, ma quando si è trattato di fermare gli avversari si è esaltato. A un certo punto, sul 2-0, Eder ha cambiato marcia ed è partito palla al piede. Micah l’ha guardato, l’ha messo nel mirino, ha allungato la falcata e l’ha preso: intervento deciso, da dietro, ma pulitissimo sul pallone. Ruggito del Franchi e ripartenza della Fiorentina. Fa fatica nella difesa a tre, sta bene in quella a quattro. Difficile dire se resterà alla Fiorentina l’anno prossimo, ma il terzino che ha vinto due campionati col City è pronto a dare una mano in questo finale di stagione. La grinta c’è, la voglia di rimanere titolare pure. Quando il gioco si fa duro, Richards vuole esserci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

23 commenti

  1. Il miglior allenatore de tondo lo mundo ha detto che non è bono…..indi….

  2. Certo che questo qui nella difesa a 4 è imprenscindibile. Purtroppo Montella spesso gioca con la difesa a 3 e RICHARDS qui si trova in difficoltà perchè non ci è abituato. Io credo che se VINCENZINO ci lavorasse ben bene riuscirebbe a cavarci fuori una buona pedina anche per la difesa a 3 e così si potrebbe riscattare il giocatore ed avere per l’anno prossimo un validissimo difensore già ambientato benissimo.

  3. Ho l’ impressione che tutti i tifosi o quasi valutino la prestazioni dei giocatori, come è successo per Roncaglia, sulla base della polvere o del’ acqua che sollevano. Ma il calcio, che è tecnica prima di tutto, è uno sport che si gioca in 11 e che i giocatori vanno valutati per quello che fanno anche quando non hanno il pallone fra i piedi. Infatti Montella non lo ha usato molto non perché il ragazzo è antipatico, ma perché è indisciplinato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*