E adesso Montella abbraccia l’esterno che poteva essere viola

Lucas Ocampos sta sostenendo le visite mediche, dopodichè sarà un nuovo giocatore del Milan. L’esterno arriva dal Marsiglia in prestito secco; il calciatore argentino lo scorso Gennaio è stato vicino a vestire la maglia viola, ma un infortunio alla caviglia lo ha allontanato da Firenze, e la Fiorentina acquistò Tello. Adesso l’ex-Genoa si sposta alla corte di Montella: l’ex-allenatore della Fiorentina ottiene così il sostituto di Niang.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Saponara corre.

  2. Ocampos è il Niang 2 versione bianca…
    Mentre Deulofeu è Tello 2…

    Sinceramente preferisco Saponara a tutti e quattro!
    Non sarà un CAMPIONE ma è superiore!

    4 anni fa (in Serie B) con l’Empoli di Sarri fece 12 gol e 15 assist (ed i carciofi promossi in Serie A)!

    L’anno e mezzo successivo fu un disastro perché il ragazzo decise di andare subito al Milan (non aveva mai giocato in Serie A e soprattutto in una piazza così grande).
    Il Milan di allora era in confusione (ogni 6 mesi cambiavano allenatore) e le aspettative troppo alte.
    Alla fine giocò 8 partite in totali per ‘300 minuti in un anno e mezzo.

    Poi la svolta…
    Nel gennaio 2015 passa all’Empoli di Sarri (Serie A) ed in 18 partite fece 7 gol e 5 assist e salvò l’Empoli dalla Serie B con circa 5-8 partite d’anticipo!

    L’anno successivo (sempre all’Empoli in Serie A) con Giampaolo fece 5 gol e 10 assist in 33 partite e salvò l’Empoli dalla Serie B sempre con circa 5-8 partite d’anticipo!

    Cioè Saponara in 3 anni di Serie A ha fatto:
    Un anno e mezzo al Milan (8 partite, 0 gol e 0 assist).
    Un anno e mezzo all’Empoli (67 partite, 15 gol e 15 assist).

    P.S.

    Se penso che Ilicic abbia 7 anni di Serie A, quasi 200 partite, quasi 50 gol (di cui poco più del 50% sono su rigori e punizioni) e 30 assist.

    Ecco penso che Saponara possa essere più forte anche di lui (Ilicic ha giocato sempre con giocatori forti, sia a Palermo che Firenze, Saponara anche ma non certo come quelli di Ilicic).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*