E ALLORA RACCOGLIAMO LA DOPPIA PROVOCAZIONE DI SCONCERTI

Foto: Subbiani/Fiorentinanews.com
Foto: Subbiani/Fiorentinanews.com

Una presa di posizione importante nei confronti della Fiorentina e anche un atto di accusa nei confronti di un mondo giornalistico che sta snobbando il fenomeno viola. Mario Sconcerti si è espresso chiaramente dicendo: “La squadra Sousa sta facendo moltissimo, io sono continuamente sorpreso. Vedevo la Fiorentina come quinta-sesta ed evidentemente ho sbagliato diagnosi. Il fatto sorprendente è che è a sei punti dalla Juve avendo lo scontro in casa. E nessuno se ne accorge di questo e trovo straordinario che nessuno lo dica. Questo ci fa capire quanto sia difficile per le squadre piccole di imporsi all’attenzione dei media. Adesso ci sono due partite che non sono adatte contro Napoli e Roma, ma dovesse uscirne così…Siamo tutti concordi nel dire che il Milan è in corsa per il terzo posto, avendo nove punti di distacco dalla Fiorentina (con una partita in meno) e allora dico che anche la Fiorentina è in corsa per lo scudetto perché 6 punti in 12 partite è un gap che si può recuperare”.

E allora riprendiamo questa sua doppia provocazione e accettiamo la sfida. Per quanto riguarda lo scudetto è chiaro che molto dipenderà dalle prossime due gare contro Napoli e Roma. Il calendario è davvero terribile perché incontrare queste due squadre ora, peraltro dopo un’altra sfida decisiva in Europa League contro il Tottenham, vuol dire andare come per un’alpinista dover scalare tre montagne alte ottomila metri nel giro di soli quindici giorni. Se la Fiorentina dovesse trovarsi ancora lì, niente sarebbe più precluso per il gruppo di Sousa, che oltretutto potrebbe trascinarsi dietro un entusiasmo tale che potrebbe far superare alla squadra dei limiti che ci sono (e che nessuno, e sottolineo nessuno, può nascondere).

Sulla seconda parte però, quella relativa al rapporto tra Fiorentina e mass media, il signor Sconcerti dovrebbe rivolgersi in primo luogo ai colleghi della televisione (Sky) e del giornale (Corriere della Sera) per cui lui lavora. E’ una battaglia che qui a Fiorentinanews.com sentiamo molto: sui media nazionali si parla sempre delle solite lasciando le briciole alle altre. E la Fiorentina non è propriamente una piccola squadra, perché supera il milione di tifosi (solo in Italia), e se va come stanno andando i viola quest’anno, ma anche nelle ultime stagioni, bisogna portare rispetto per questo gruppo nutrito di sostenitori e parlarne per quanto è giusto. La Fiorentina di Sousa è un mezzo miracolo e se non ve ne siete accorti a Milano e Roma è solo colpa vostra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

27 commenti

  1. xAntonio da Papiano

    Tranqui Antonio noi veri tifosi sappiamo cosa vuol dire stare davanti in classifica a inter, milan, lazio e roma. Se le tue fosche profezie si dovessero avverare (a proposito ma il Sassuolo non ci ripiglia??) saremmo comunque felici dello spettacolo calcistico che ci è stato offerto, tra i migliori d’italia a detta di molti commentatori. Te invece, eterno insoddisfatto, mi sembri pronto per cambiare squadra così chissà quanti tituli ti godrai…

  2. Antonio da Papiano

    L’uscita di Sconcerti è un “aiutino” alla proprietà così tutti scrivono (incluso questo sito) che la Fiorentina sta facendo una grande stagione e pertanto di cosa si lamentano i tifosi ? Il problema è che questa grande stagione nei fatti si tradurrà come le altre 14 stagioni precedenti senza vincere nessun trofeo. Guardiamo la realtà: eliminati dalla coppa Italia dal Carpi (giocando in casa una partita secca a Firenze), in Europa Legue se siamo seri dobbiamo dirci che siamo con un passo già fuori (non credo ai miracoli) e in campionato con la Gobba che uscirà dalla coppa non ci sarà alcuna possibilità di vincerlo. Sul terzo posto inutile farsi illusioni perché la Roma purtroppo è più forte di noi e vincerà quasi tutte le partite (compreso il confronto con noi).
    Dunque se proprio tutto va bene chiudiamo al quarto posto di cui non sono certo perché il Milan potrebbe anche raggiungerci e superarci (senza dimenticare l’Inter). Spiegatemi le ragioni di tutto questo trionfalismo pro-Della Valle. Devono solo vendere e andarsene perché hanno stufato !!!
    P.S. A parte i selfie con i tifosi che lo rendono simpatico spiegatemi anche dove sta il genio di Sousa perché se la stagione si concluderà, se tutto va bene, con il solito misero quarto posto che non è buono nemmeno per l’almanacco del calcio (dove sono citate le prime due squadre) non possiamo considerare il portoghese tutto questo grande fenomeno superiore a Montella (che almeno lo scorso anno era arrivato a disputare le semifinali su entrambe le coppe).

  3. Vioala puto, fai bene a parlare così. Èil modo migliore di salvarsi la faccia . Io dico invece ora che abbiamo 20% di vincere il titolo il 30 % d arrivare secondi e il 50% di arrivare terzi.

  4. Finisco ..parto da Roma nel 2006 … macchina e figlio allora sei anni … arrivò cinque minuti prima della chiusura del chiosco in centro per ritirare due maratone in taxi per velocizzare …. Cinque minuti dopo niente biglietti … sotto lo stadio Davide sulle spalle al parco sotto la maratona in mezzo a duecento tifosi a canta’ … A Davide ho tramandato il massimo…

  5. …allora … abito a Roma e da cinquant’anni discuto ai bar con i colleghi nel palazzo di casa da quando Giancarlo segnava su punizione da QUARANTA METRI a Perugia ….(fine anni settanta) … mio figlio sedici anni .. sgomita nelle scuole romane inneggiano la viola …. ALLORA COME PENSERESTI IN CASO DI SCUDETTO DA DOVE POTREMMO COMINCIARE … SICURO UNA SETTIMANA NO LAVORO … NO SCUOLA … ALBERGHETTO A VIA NAZIONALE … E TANTO RISPETTO CHE MI PRENDO PER OGNI PARTITA ALLO STADIO A FIRENZE che per me è sempre una trasferta … ringrazio Firenze per avermi dato questo tocco di Dio per darmi il senso nel sostenere questa insostituibile sensazione viola … Ovunque io sia … ” come festeggerei ? “

  6. Ma di che stiamo parlando?! Certi discorsi li possiamo fare solo quando mancano 5-6 partite alla fine del campionato. Per ora sono solo fantasie,che non fanno bene all’ambiente. Che succede se saltiamo fuori dall’EL e perdiamo col Napoli?! Tragedia e tutti contro tutti…cose già viste.

  7. Calma e gesso io il mio pensiero lo dirò dopo napoli e roma, a me questi giornalisti euforici che vanno da un estremo a l’altro non mi convincono.noi siamo li e morderemo fino alla fine, poi qul che sarà sarà, saranno sempre applausi generosi perla fiorentina.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*