Questo sito contribuisce alla audience di

E anche quest’anno il fatal Olimpico: i “sogni” svaniscono nella capitale

Paulo Sousa in primo piano. Foto: Activa Foto.

Nella stagione scorsa il match dell’Olimpico con la Roma arrivò a inizio marzo, quest’anno circa un mese prima: in entrambi i casi però i “sogni”, se così vogliamo chiamarli, stagionali si sono infranti contro la banda di Spalletti, in quel dannato stadio dove la Fiorentina ha vinto (in campionato, contro i giallorossi) appena tre volte dagli anni ’70 ad oggi. Un anno fa si parlava però ancora, se pur timidamente, di ricorsa al terzo posto Champions, dopo aver condotto magistralmente la prima parte della stagione ed aver sfiorato il titolo di “campioni d’inverno”. Stavolta siamo a parlare di un misero sesto posto da mettere svogliatamente nel mirino, con un’Atalanta ben più carica e meritevole che precede la Fiorentina di 5 punti ed avrà anche lo scontro diretto in casa, a breve. In più ci sarebbe anche il Milan di mezzo, anch’esso pronto ad ospitare i viola, a brevissimo. Il doppio poker raccolto tra marzo 2016 e febbraio 2017 rischia di dare per due stagioni di fila il colpo di grazia decisivo: ci auguriamo di sbagliare di grosso ovviamente, visto il grottesco finale di campionato dell’anno passato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Vendiamo tomovic

    Meglio non qualificarci per l europa almeno il prossimo anno ci concentriamo solo sul campionato e anche per dare un piccolo ma piccolo dispiacere ai della valle che non si intascano la ricompensa uefa

  2. non bisogna mollare, in europa si può ancora arrivare!! ma bisogna cambiare registro!! cercare svogliatamente l’europa non esiste, non esiste non avere motivazioni!! le avversarie dirette non mi pare siano fenomeni quindi crederci!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*