E Cognigni fa chiamare i giornali: “Il nostro progetto non è molto ambizioso, ma ambizioso e basta”

E dopo i proclami, tirati fuori nel corso della cena dell’ACCVC, il presidente esecutivo Mario Cognigni, ha corretto il tiro. La Repubblica scrive che lo stesso Cognigni ha fatto chiamare alla propria addetta stampa alcuni giornali per precisare di non aver detto che il “progetto Fiorentina sarà molto ambizioso” ma “ambizioso e basta”, “non nascondendo un certo e comprensibile imbarazzo” chiosa sull’argomento il giornale citato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

46 commenti

  1. Gnigni ma quando vai fuori dai cogl………

  2. Ferrara e La Repubblica scherzano col fuoco, la Sacra Banda Cognigniana della Tortura è stata già allertata, la stanza delle torture è già pronta per il Ferrara, eh, Ferrara non è astuto come altri, vuole mettersi contro la Santa Madre Chiesa Dellavaliana, e costringe il Vicario di Cristo Della Valle facente funzioni in persona a rettificare… esiste anche il testo della rettifica: “Sono il coso, il Cognigni, il Presidente Esecutivo della cosa lì, della ACF Fiorentina. Che cosa avete scritto su quella roba del vostro gironale? Non ho detto che la Fiorentina è una cosa MOLTO ambiziosa ma che è una roba ambiziosa, non “cosa MOLTO…” ma “roba…” e basta. Ferrara deve imparare il gergo dellavalliano, perchè Firenze è cosa nostra, e si parla la nostra lingua, che è una ingua chiara e sintetica, come un bilancio di una cosa efficiente, che è la cosa che noi siamo, una roba da urlo insomma… ci vuole rispetto, Ferrara, e qui, mi dispiace ma scatta la cosa dell’Ammonizione Dellavalliana, te la sei cercata. La prossima volta riporta la cosa giusta e fà la cosa giusta. Non mim ontare la roba come piace a te. Passo e chiudo, e stai all’erta, che la cosa della polizia segreta è già stata allertata. Ti auguro la pace, Ferrara, ti aguro la pace a te e atutta la tua famiglia…. perchè la pace, caro Ferrara… beh, lo sai, cercati la cosa di Michele Greco detto il Papa al processo e capirai a che roba mi riferisco… Baciamo le mani.” Click!

  3. La verità è che non c’è niente di più semplice che ingraziarsi i tifosi facendo i simpatici insultando la società senza fare analisi costruttive…ma si sa…a noi fiorentini i gruli piacciono…che amarezza

  4. Ferrara è un ottimo venditore di pentole, di quelli bravi però, capaci di venditi un set di mxxxa e di farsi pure ringraziare. Peccato che di mestiere faccia l’attore e che qualche volta gli chiedano di scrivere articoli per Repubblica. E qui dà il meglio di se: riesce allo stesso tempo a essere giornalista, attore e venditore di pentole. E chissenefrega se inventa notizie contro la Fiorentina: i giornali si vendono di più e lui diventa sempre più famoso come attore. Con uno così non vale neppure la pena querelarlo.

  5. Ho appena letto per intero l’articolo di Ferrara: un misto di cialtroneria e cattiveria condito da considerazioni personali fatte da chi crede di essere il possessore del sapere ma che in realtà è solo un guitto di teatri periferici. A leggere qui tanti commenti sono felice che abbia suscitato in molti la stessa rabbia che ha suscitato in me: l’operato di una società può non piacere ma quando si scrive si ha il dovere, per una testata prestigiosa come Repubblica ancora di più, di essere oggettivi e onesti. Qui è evidente che la notizia è inventata. L’alter ego di Bucchioni stavolta ha davvero esagerato

  6. Papi uno di noi

    Ferrara un tempo era davvero un bravo giornalista, ora preferisce il gossip. A Firenze non si vince mai nulla anche perché c’è gente come lui che pensa solo a distruggere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*