Questo sito contribuisce alla audience di

E’ corsa a due. Eppure l’identikit di Rossi era chiaro…

“Entro breve vi comunicheremo qualcosa di importante”. Partiamo dalle parole di Mario Cognigni nel post partita di Novara per parlare del mercato della Fiorentina. In attacco bisogna agire con rapidità, perché nessuno si è lasciato ingannare dai tre gol di ieri (ci mancherebbe!) e soprattutto perché non esiste nessuna squadra senza un centravanti di ruolo. Assodato che almeno un attaccante dovrà sbarcare a Firenze nei prossimi giorni, resta da capire chi possa essere. Ad oggi la corsa è ristretta a due candidati: El Hamdaoui e il buon vecchio Amauri. L’attaccante marocchino dell’Ajax sta trattando con la Fiorentina (i viola offrono 1 milione a stagione per due anni e mezzo, lui ne chiede 1,5) ma la cosa che balza all’occhio è che non risponde per niente all’identikit di Delio Rossi. Ci atteniamo a quello fatto martedì scorso, quando il tecnico viola ribadì di volere un centravanti abituato al calcio italiano e pronto per giocare fin da subito. El Hamdaoui non rientra in nessuna di queste due categorie. Può rappresentare il futuro (anche a livello tattico essendo un centravanti moderno e di movimento), ma per il presente Rossi si aspetta un giocatore diverso. Riecco spuntare quindi Amauri, che è fermo da sei mesi, ma che una certa confidenza con il calcio italiano ce l’ha già. I prossimi giorni, in un senso o nell’altro saranno decisivi, anche per capire se il mercato viola si fermerà qui o se Corvino andrà a prendere un centrocampista importante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA