Questo sito contribuisce alla audience di

E così la rivoluzione della Fiorentina scatta dal reparto meno atteso

Marco Sportiello, nuovo portiere viola, insieme al direttore sportivo Freitas

Di tutte le lacune evidenziate nell’ultimo anno e mezzo, quella della porta è sempre rimasta un po’ sullo sfondo, vista la posizione salda di Tatarusanu e l’alternanza di secondi portieri/ giovani alle sue spalle. In effetti la titolarità del rumeno non è mai stata in discussione e a rimetterci le penne, ad esempio, è stato Sepe che l’anno scorso arrivò allo scontro con Sousa dopo l’esclusione con il Tottenham. Lo scenario sembra però destinato a mutare nella prossima estate, con una rivoluzione alle porte che potrebbe coinvolgere anche il numero uno rumeno: già detto di Costil, mentre l’altro ieri è stata la giornata di Sportiello e di Lezzerini, presentato il primo, prestato il secondo. La porta rappresenta, di fatto, l’unico settore che ha visto movimenti importanti in vista del futuro che verrà, come a dire che la nuova Fiorentina debba essere rivista proprio a partire dalle fondamenta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Enzo Pettirossi

    Alla Fiorentina non hanno le idee chiare cominciando dai Della Valle a Corvino il cacio non è roba per voi siete affamati di denaro, va bene vendere Kalinic ma serviva già il sostituto prima, le opportunità di mercato non le sapete cogliere, buttate dalla finestra del denaro vedi Mancini , Fazzi, Capezzi ecc. Non rinnovate il contratto a Gonzalo per una differenza di 400.000 euro, siamo stupidi noi tifosi che continuiamo a soffrire e a sostenere la squadra con abbonamenti alle pay TV ecc .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*