Questo sito contribuisce alla audience di

E così Sousa e Hagi possono dare un senso a una partita insensata

Ianis Hagi in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Di attrazioni Fiorentina-Pescara ne offre francamente molto poche: una squadra che ha perso l’Europa ed in piena guerra civile e un’altra retrocessa ormai da tempo. Zero obiettivi ma si va in campo solo per dovere, con molti che cambieranno maglia sia una parte che dall’altra. E allora quale migliore occasione per lanciare qualche pezzo di futuro? Sottolinea Repubblica, come Paulo Sousa abbia un’ultima possibilità per fare un gesto d’amicizia nei confronti del pubblico, mandando in campo Ianis Hagi e offrendo così uno spunto a chi guarderà la partita. Il giovane rumeno, classe ’98, non tocca il campo in Serie A dal giorno dell’esordio, era ottobre 2016 e la Fiorentina vinse agevolmente a Cagliari per 5-3. Da gennaio poi l’aggregazione in pianta stabile ai grandi e i saluti alla Primavera, con la quale si era messo in mostra nella prima parte di stagione: per questo l’occasione per rispolverarlo è davvero ghiotta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. supercannabilover

    Tifoperlamagliaviola…E’ un ragazzino che non ha mai giocato una partita in serie A per piu’ di una manciata di minuti, inoltre Zeman da quando e’ tornato a Pescara che sta’ provando i giocatori per il prossimo anno e anche senza obbiettivi li sta’ motivando. Se non si vuole fare una figura pellegrina e’ bene che la Viola corra.

  2. Tifolamagliaviola

    Di grazia, quale intensita’potra’ avere questa partita?

  3. supercannabilover

    Anche secondo me sara’ messo a partita in corso quando la partita iniziera’ a calare d’intensita’.

  4. Adesso è inutile, si poteva fare quando mancavano 10 partite alla fine,tanto si sapeva che in coppa non ci andavamo. Sì cacciava questo lobotomizzato allenatore si prendeva CHIUNQUE e si provavano 4/5 giovani della primavera. Si capiva su chi fare affidamento.
    Invece questi inetti per risparmiare hanno voluto continuare il braccio di ferro con sousa e lui giustamente li ha ripagati così.
    Comunque mi conforta il fatto che da oggi non vedremo più in panchina questa piattola sulla panchina. Mi deprimo invece se penso a quello che ci aspetta con questa vomitevole dirigenza.

  5. Fuori dalle balle i della valle

    Ma Chi se ne frega della partita!
    Il problema va risolto alla radice!
    il diego monozidiote 1 ha premuto il pulsante della exit strategy fingendo di volere il plebiscito. In realtà non vede l’ora di togliere il fratello scemo, vendere tutto e togliersi dalla patata bollente perchè non rende e loro non sanno gestirla.
    Con questa commedia sta tentando di attrarre potenziali compratori per disfarsi della Viola. È’ la nostra benedizione, ma siccome ci vuole tempo, rischiamo la b quest’anno perchè tenteranno di realizzare vendendo tutti i migliori e intascarsi i soldi.E tirchi come sono vorranno lucrare al max dalla vendità, raccattando anche i centesimi in terra con la lingua, se necessario. A meno di un cinese Venerando.. (Dio lo ricompensi..). Peró qualcosa si é mosso, la speranza che questi incapaci mollino ora è concreta.

  6. Anch’io penso che non lo vedremo dal 1° minuto.

  7. Io spero che Sousa ed il suo staff abbiano lavorato con lui sotto il profilo dell intensità di gioco oltre che dal punto di vista fisico, sennò per quanto tecnicamente squisito sarà dura per lui trovare piu spazio il prossimo anno…

  8. Vogliamo scommettere che lo farà giocare solo gli ultimi 10 minuti? È da un anno che ci fa dispetti e non mi meraviglierebbe.

  9. Questo è piu forte anche di chiesa…ma non gioca.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*