E Di Francesco chiese la maglia a Bernardeschi

Bernardeschi numero dieci

Non capita sovente che un allenatore chieda la maglia ad un giocatore avversario. E’ accaduto al termine della partita tra Sassuolo e Fiorentina, quando Eusebio Di Francesco si è avvicinato all’esterno viola, chiedendogli la maglia da gioco. Sicuramente un’attestazione di stima da parte del tecnico neroverde che avrebbe voluto avere con sé Bernardeschi nella propria squadra. Contatti tra Sassuolo ed entourage del giocatore ce ne sono stati molti prima dell’arrivo della notizia del rinnovo di Fede con la Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. marcello bertolini

    se dobbiamo sempre giocare in 10 tanto vale saperlo prima. cosi non vale squadra stanca’???’ ma fatemi il piacere e’ che non abbiamo saputo gestire il vantaggio e poi quel pezzo di merda di arbitro che gli venga un colpo questa sera subito . questi sono in mala fede e’ ora che qualcuno glirompa la testa questi falliti perhe ‘ dovete saperlo tutti questi sono uomini anzi iminicchi falliti . al soldo delle gandi societaa.

  2. Si per farlo giocare esterno quando lui è un magnifico n. 10. A Basilea ha giocato nel suo ruolo per una ventina di minuti facendo due gol. Poi la Roncaglionata lo ha costretto nuovamente a fare il terzino. Talento sprecato per la tirchieria di una Società che non riesce mai a fare una squadra completa. Ora poi che il centravanti lo abbiamo trovato davvero cosa facciamo, lo teniamo in panca perchè è stanco (siccome gli altri sono tanto bravi!) Oggi Sousa ha dovuto schierare Rossi ma, no comment.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*