Questo sito contribuisce alla audience di

E dire che gli affari dovevano essere solo con il Milan…

Kalinic contro Romagnoli. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Strano davvero il mercato. Prima che iniziasse questa sessione sembrava che le trattative più importanti la Fiorentina dovesse imbastirle con il Milan allenato dall’ex tecnico viola Vincenzo Montella: Badelj e Kalinic sembravano i maggiori indiziati a vestire la casacca rossonera dato che piacevano e piacciono tutt’ora allo staff tecnico, ma poi l’arrivo di pedine importanti come Kessiè e Biglia hanno chiuso almeno per il momento gli spazi all’approdo del regista croato, mentre per l’attacco il Diavolo sembra intenzionato a puntare su altri elementi piuttosto che Kalinic. Sono saltate di conseguenza quindi le varie piste che portavano i viola sulle tracce di giocatori del Milan come Lapadula, Kucka e Bertolacci, che nel frattempo hanno cambiato tutti e tre squadra. E paradossalmente le vere trattative in uscita sembrano concretizzarsi con i cugini interisti piuttosto che con i rossoneri, come evidenziano del resto il passaggio di Borja Valero in nerazzurro e i colloqui per arrivare a Matias Vecino. Ma in questo caso di contropartite non se ne parla, solo cash. Staremo a vedere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Gli affari sono con chi propone soldi…!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*