E Donadoni dovrà rinunciare ad un punto fermo della sua difesa

Donadoni Bologna Juventus 2

Ieri durante Chievo Verona-Bologna Domenico Maietta è uscito in lacrime per un infortunio al ginocchio. Il giocatore, titolare inamovibile della difesa di Donadoni, ha riportato un trauma distorsivo al ginocchio destro e si teme addirittura la rottura del crociato (infortunio simile dunque a quello di Florenzi). In bocca al lupo, ovviamente, a Maietta che non sarà certamente protagonista di Bologna-Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Quello che ancora la squadra non capisce o lo stesso Sousa non impone, è la velocizzazione del gioco, più verticale e sfruttamento delle fasce che devono servire per portare il pallone nell’area aveersaria, saltando l’uomo e crossando, non si possono fare sempre passaggi indietro, rallentando l’azione e permettendo all’avversario di coprire gli spazi…anche ieri, nonostante il campo fosse pericoloso in alcuni punti, con molta acqua(primo tempo), i difensori passavano la palla al portiere, rischiando che fosse presa dall’avverario…come si fa a non capire che, almeno in quelle circostanze, la palla deve essere data in avanti e invece si faceva come sempre, anche scambi orizzontali lunghi tra difensori… se a Bologna si continua a giocare nello stesso modo, non c’è scampo, salvo colpi di individualità che potrebbero darci un risultato positivo

  2. E sai capirai………era meglio se mancava Destro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*