E Gasperini è pronto ad accogliere a braccia aperte Rossi

Ci aspettavamo un Giuseppe Rossi titolare contro il Milan ieri sera, in virtù anche delle parole spese da Paulo Sousa dopo la partita con la Lazio e alla vigilia della trasferta di Milano, ma Pepito è entrato solo nell’ultima parte del match. A rimanere delusi per questa decisione sono stati sicuramente la fidanzata del ragazzo (che ha scritto “confusa” subito dopo l’uscita delle formazioni ufficiali) e i manager del giocatore, che da tempo caldeggiano la cessione altrove per Rossi per fargli trovare confidenza e fiducia nei propri mezzi. E quell’altrove potrebbe essere il Genoa: là, l’allenatore Gasperini è pronto ad accoglierlo a braccia aperte. La volontà del tecnico però si scontra con la poca voglia di investire che ha il patron Preziosi. Vedremo se le condizioni cambieranno nel corso della settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Auguro a Rossi di andare a Genova e che possa tornare quello che era, nella Fiorentina Sousa non lo vede per niente

  2. Abbiamo 4 formati in Italia (Sepe, Pasqual, Astori e Rossi), uno formato nel vivaio (Babacar) e alcuni indet 21 (Lezzerini, Bernardeschi, Baez. Bagadur l’abbiamo dato in prestito).
    Se diamo via Rossi e con Pasqual ormai avanti negli anni e considerando che non abbiamo società in Italia disponibili a venderci giocatori formati in Italia ai nostri prezzi, con chi giochiamo il prossimo anno? Dovremmo recuperare ben 6 giovani formati nel vivaio; io conosco Babacar, Bernardeschi, Piccini e Matos. A cui aggiungere gli under Lezzerini, Fazzi, Capezzi, Minelli, Bangu, Diakhate, ecc.
    Bisogna assolutamente acquistare buoni giocatori formati in Italia e non lesinare il centesimo come normalmente fa la Fiorentina.

  3. Beh invece di Rossi..mandiamogli SOUSA!! …s’è fissato co so modulo e nn sa cambiare..peccatl, avevamo Sarri quest’estate e ce lo siamo fatti scappare!! Pradé, ma va fan…o!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*