Questo sito contribuisce alla audience di

E la Sampdoria potrebbe soffiare un terzino alla Fiorentina. Tutti i dettagli

Quando si parla di mercato di terzini in ottica Fiorentina, il nome di Gino Peruzzi salta fuori spesso. Il difensore argentino ex Catania è in forza al Boca Juniors dal 2015 e tempo fa Javier Zanetti lo incoronò quasi come suo erede: “Ricorda me quando iniziai a giocare”. Secondo quanto riporta La Nazione, la concorrenza per il terzino del Boca Juniors sembra accesa e la proposta della Sampdoria, in termini di ingaggio, potrebbe esere superiore a quella che la Fiorentina ha intenzione di presentare al difensore. Peruzzi potrebbe tornare in Italia a costo zero, visto che il suo contratto con il club argentino è in scadenza a fine stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Se è forte ci saranno tante squadre su di lui immagino..se è un bolatti qualsiasi ovviamente non ci sarà nessuno..non capisco il significato della parola SOFFIARE in quanto non mi sembra che abbia già un accordo con la FIORENTINA..anzi forse la FIORENTINA non ne sa niente..FV

  2. Tifolamagliaviola

    Questa storia dei 70 milioni confonde le acque, quei soldi c’erano ma in realtà non si potevano spendere. Con 70 milioni si compra sette giocatori da 10 milioni, e roba buona ce ne è. Ma si è preferito lanciarsi in un giro di prestiti all’ultimo minuto perchè la piazza bubava. Corvino egnimatico e sgrammaticato come sempre, ho il sospetto che non abbia nulla da dire di sostanziale o quello che sa non lo puo’ dire …. Peruzzi buono, ma bisognerebbe sapere perchè è tornato in Argentina

  3. Se si cercano giocatori a costo zero è perché i Della Valle non scuciono niente, provate voi a comprare caviale e champagne a gratis, e non ditemi che Corvino aveva 70 milioni a disposizione, perché quella cifra, come rilevato anche da Re leone, per rifondare una squadra sono bruscolini.

  4. Si continua a cercare scommesse o calciatori a costo zero,esagerati nel numero e privi di doti superiori ad una squallida normalità. Come se gli insuccessi rincorsi finora non ci abbiano insegnato niente.
    D’altra parte il bastone di comando è sempre in mano al solito incapace che anche ieri nella festa di Natale quando ha preso la parola ci voleva l’interprete per capirlo. Purtroppo non se ne rende conto ed anzi insiste nel calcare la prima fila di ogni manifestazione.

  5. se era cosi forte non ritornava a giocare in argentina,,,,,,,,,,

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*