E l’assessore della Lombardia attacca gli avversari…chiamando in causa Batistuta e la Fiorentina

Ex Sindaco di Magenta (comune dell’hinterland milanese), oggi Assessore della Giunta regionale della Lombardia, Luca Del Gobbo, è un grande tifoso della Fiorentina. E quando deve attaccare i suoi avversari politici non manca di chiamare in causa riferimenti alla sua squadra del cuore. “Per la nostra città (Magenta per l’appunto ndr) servirebbe un Batigol – ha detto Del Gobbo a Ticinonotizie.it – Un grande finalizzatore, un rapace d’area di rigore che poi al momento buono, la butta dentro. Non bastano i faticatori quelli che poi però sono passati alla storia più per i gol sbagliati che altro. Mi ricordo che nel Milan giocava all’inizio degli anni ’80 Egidio Calloni che ancora oggi i tifosi rossoneri ricordano più per i clamorosi errori sotto porta che altro…Ho una grande stima sul piano umano del nostro Sindaco Marco Invernizzi che considero una persona integerrima e dalle grandi doti morali, tuttavia, senza offesa, mi pare che troppo spesso il suo agire politico abbia assomigliato più a quello del numero 9 del Milan che a quello della Fiorentina di Batistuta…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Caro Drak, io sono di Novara (Piemonte) e vivo a Milano ma sono da sempre un tifoso Viola.
    La Viola ce l’ho nel cuore e già ai tempi della scuola, quando si parlava di calcio, ero sempre solo contro tutti..come oggi del resto.
    Noi, diciamo, stranieri tifosi Viola abbiamo un compito difficilissimo: portare alto l’onore e il cuore Viola nelle terre degli strisciati, soli contro tutti, come sempre!!
    Forza Viola!!!!

  2. Un Del Gobbo padano che tifa Fiorentina e che la cita nei suoi interventi è roba da sceneggiatura. Un pò come la Madonna miracolosa di Medjurgorie che si inserisce nella querelle tra un padre intrallazzone e un figlio politicante in erba, espertissimo del gioco delle tre carte. Scenario edipico-sacro-sacrilego. La prima mi fa pensare a una Commedia, la seconda certamente a una Tragedia.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*