E oggi c’è chi spara: Bernardeschi è già dell’Inter!

Il desiderio di sparare notizie è sempre dietro l’angolo, specie quando si parla di calciomercato. Stavolta è Il Messaggero a lanciare la bomba scrivendo che Federico Bernardeschi giocherà con l’Inter la prossima stagione. Nessun condizionale, solo certezze. La cifra pagata per il suo cartellino? 40 milioni di euro.

La notizia non viene confermata almeno in ambienti vicini alla Fiorentina e al giocatore che anzi, stanno cercando di intavolare una trattativa per il rinnovo contrattuale del giocatore fino al 2021. Di certo c’è però che Inter e Juventus sono sul ragazzo e sicuramente ci saranno altri abboccamenti prima della fine della stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

26 commenti

  1. Ciao Dieguito, condivido solo in parte il tuo ragionamento, sono d’accordo con te che i prezzi sono esagerati. Ma i prezzi sono gonfiati dalle società, ripeto non puoi pagare un “medianaccio ” 25mln e poi dire che non sai se Bernardeschi diventa un grande giocatore oppure solo una promessa, rischi può andare bene come male, però il prezzo non può essere poco di più di Gagliardini. Te mi dici quali partite internazionali? E Gagliardini quali?? Mi dici non è titolare on nazionale, quell’altro non è neanche convocato. Capisci se vuoi una cosa non preziosa, ma che potrebbe diventarlo la devi pagare da preziosa, ripeto rischiando. Ad majora e SFV.

  2. Caro Antonio… quello che dici è in parte condivisibile, ma temo tu stia un po’ estremizzando il concetto! Il Chelsea, prima dell’arrivo di Abramovich, contava su un bacino di utenza pari a circa 1/5 di quello viola! I campioni ed una proprietà assai ambiziosa hanno portato trofei e partecipazioni costanti in Champions! Tutto questo ha aumentato il bacino di utenza ed il fatturato in modo esponenziale ed oggi, 15 anni dopo il suo arrivo, il Chelsea e’ una delle squadre più forti, famose e ricche al mondo e lo è già da moltissimi anni! Anche il nostro paese, la sua tassazione ed il suo mal funzionamento di certo non aiuta! Il bacino ormai va calcolato a livello globale e non nazionale ed in quest’ottica la crescita di un brand può essere molto più veloce, si tifano i campioni e le squadre forti perché il tifo non e’ profondamente radicato come succede nei confini nazionali! È assai più volubile! Oggi,a causa del fpf, e’un po’ più difficile ovviamente! La Fiorentina però non è il Verona! Possiamo paragonarla,come importanza e bacino alla Lazio! La Roma, il Napoli e le strisciate sono di un altro pianeta e Juve, Inter (ora con i cinesi) e Roma hanno delle società avanti anni luce alla viola! La Fiorentina può migliorare quindi, ma è certo che molto molto difficilmente riuscirà a competere con queste tre in Italia nell’immediato futuro!

  3. Ha ragione Stefano,anche se sono trent’anni che lo vado ripetendo:certe notizie vengono date per far piacere ai tanti e dispiacere ai pochi(noi),Obiettivita’? sotto I tacchi delle scarpe,l’importante e’ vendere giornali o fare abbonanenti sulle tv private,se Il tifosi viola non legge I giornali o non fa abbonamente sulle tv,chi se ne frega,tanto son pochi.E’ una triste realta’,purtroppo.Noi viola,assieme al Cagliari al Verona,alla Sampdoria e diciamola tutta anche Roma,Lazio e Napoli,leviamocelo dalla testa gli scudetti o vittorie in genere.Se nella nostra societa’ arriva qualcuno con I soldi,puo’ succedere che non li investa perche’ presume della perfetta inutilita’ dell’eventuale spesa e forte non lo diventi,oppure non ha soldi e quindi…..Si potrebbe scrivere un romanzo su Questa situazione incancrenita Se poi ti capita di avere Dei calciatori buoni tipo Bernardeschi o Kalinic,questi devono necessarianente andare dove ci sono piu’ soldi,volete scherzare, cosi quelli diventano sempre piu’ forti e tu te la prendi….dove dico Io.Tutto questo succede da quando si e’ stabilito che nel calcio non sono necessari i soldi,ma tanti soldi. Quindi rassegniamoci a vivacchiare ed a partecipare tanto per partecipare,e poi….noi dobbiamo partecipare,altrimenti quelli che hanno I soldi,con chi farebbero I tre punti?

  4. Fiore, capisco il tuo ragionamento, ma l’operazione Gagliardini ha avuto una valutazione superiore al reale valore anche perché lo pagheranno tra 2 anni, ovvero nell’estate 2018! Salah per esempio, alla stessa età che ha ora Berna, e’ stato pagato 22milioni e forse, qualcosa in più rispetto allo standard dell’ottimo Berna lo aveva fatto vedere! Poi mi parli di partite internazionali?? Quali sarebbero? Le pessime figure fatte dalla viola in Europa League? Per un calcio di punizione ben calciato? In Champions zero presenze ed in nazionale non è neanche titolare inamovibile… Se Berna valesse 60-70, quando dovrebbero valere altri giocatori del campionato italiano e non?? 150?? 200? Non scherziamo! Non fa neanche bene al ragazzo! Nel calcio si tende sempre a sopravvalutare la propria squadra ed i propri giocatori quando si è tifosi, anche perché si seguono molto più rispetto alle altre squadre e giocatori, ma la realtà risulta poi essere diversa! il giocatore potrebbe esplodere definitivamente, o rimanere una stella incompiuta, quindi 40 mi sembra una più che buona valutazione in favore della Fiorentina! Ricambio il tuo saluto ?

  5. @Dieguito, non si tratta di fare I seri e gli obiettivi, come dici te, si tratta di cifre congrue. Se l’Inter ha pagato un mediano di rottura, come si chiamava ai miei tempi, con 13 partite in serie A 25mln do euro; quanto lo vuoi pagare un esterno do attacco con 50 presenze nella massima serie, partite internazionali con corredo di reti e assist, più di 20 goal, se il primo 25 il secondo almeno 60. O no? Ad majora e SFV.

  6. Guarda,per una volta sarei d’accordo col tuo commento,se non per un piccolo dettaglio che ti sfugge. I giornali/giornalisti/media vari,non trattano male la società dei Dv,nessuna della loro società,trattano di melma la Fiorentina,e’ esattamente la squadra Viola ad essere trattata a pesci in faccia e con essa,trattano da peracottari tutti i tifosi Viola. A codesti mezzi di informazione,se il tifoso Viola soffre nel leggere codeste notizie,non gliene può fregare di meno,l’importante è che siano notizie che fanno godere i tifosi interisti,o quelli milanisti oppure quelli bianconeri,al limite quelli de Roma insomma quelli che sono più numerosi e che,se leggono quel giornale o quel sito,fanno salire i loro affari in modo esponenziale,mentre se li boicottano,possono anche chiudere bottega perché quelle tre squadre a strisce,possiedono il 75% dei tifosi italiani. semplice il discorso. E se avessi un proprietario ancora più facoltosi dei Dv,sarebbe esattamente la stessa identica cosa. Ai media interessa il numero di persone che comprano quel giornale o che aprono quel sito web,e non gli interessa una beata fava di chi vince,chi perde,chi spende di più o chi spende meno. Se il Chievo avesse 20 milioni di tifosi,probabilmente uscirebbe la notizia che Bernardeschi puo’ andare al Chievo,così almeno ci sarebbero 20 milioni di persone contente ed interessate a leggere quell’articolo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*