E ora Pepito cosa fa?

Sembrava già con le valigie in mano, Pepito Rossi, pronto a lasciare la Fiorentina per giocare con regolarità e provare a convincere Conte a portarlo agli Europei. L’ha detto il suo agente, l’ha confermato il suo broncio. Ma sabato sera contro la Lazio Paulo Sousa si è giocato la carta Pepito per cercare di riequilibrare la partita, e Rossi ha dimostrato – come se ce ne fosse bisogno – che i colpi li ha. Due tiri in porta secchi ed improvvisi che hanno provato ad accendere la Fiorentina più spenta della stagione. Tiri che hanno impegnato Berisha e risvegliato il Franchi e la squadra. Non è bastato, certo, e fisicamente forse non è ancora il Rossi che conosciamo, ma il numero 22 viola ha dato dimostrazione di poter essere ancora utilissimo a questa squadra e rientrare nei piani di Sousa. Il mercato è ancora lungo, cosa succederà?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

44 commenti

  1. Pepito forever!!!!

  2. Rossi ci servirà sicuramente e in alcune partite tipo quella con la Lazio Sousa ogni tanto deve cambiare per stupire l’avversario
    tanto quello che ha fatto Mati lo facevo anch’io tanto valeva partite con Pepito.

  3. lo ripeto da una vita.Per carità teniamocelo l’unico fenomeno.in venti minuti
    sabato ha fatto piu di rebic in 10 anni!

  4. Si tiene e si dà via rebic Gilberto Mati e Suarez (visto ormai che si è preso Costa e cercano altro centrocampista)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*