E ora per Zarate è pronto un “nuovo” ruolo nella Fiorentina

Zarate segna al Napoli con un tiro al volo. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Nei giorni scorsi si è parlato addirittura di possibile rinnovo di contratto per Mauro Zarate, attualmente in scadenza nel giugno 2018, con uno stipendio piuttosto alto rispetto alla media dello spogliatoio viola. La parabola dell’argentino a Firenze ha toccato un picco decisamente alto nell’appena concluso mese di dicembre: la traversa clamorosa a Genova e poi i due gol a Lazio e Napoli, abbastanza di fargli guadagnare terreno nelle gerarchie di Paulo Sousa, in vista della ripresa del campionato. La sua media realizzativa per altro è di quelle pazzesche: tra Serie A ed Europa League è a 4 gol in 205 minuti giocati, in pratica uno ogni 50 minuti, quasi due a partita. Tutto ciò può generare una sorta di ruolo apposito per Zarate, quello di primo subentrante, di “dodicesimo titolare”, in grado di ribaltare le partite con una giocata: un po’ quanto gli veniva richiesto al momento del suo arrivo ma fino ad ora non era mai riuscito a mettere in atto con continuità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Segna troppo un si po fa giocare…

  2. Tridente con Kalinic e Berna e un calcio nel sedere a Ilicic

  3. E’ chiaro, quelli che non segnano mai come tello, ilicic e valento (quando gioca dietro kalinic) titolari e chi segna ogni 50 minuti come zarate o 70 come babacar o ci prova 5 volte come chiesa riserva !!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*