Questo sito contribuisce alla audience di

E per la prima volta va in scena…lo sciopero dei dirigenti viola: “Ci aspettiamo più vicinanza e fiducia”

Prima fila della tribuna d’onore totalmente sguarnita. Questo è stato un gesto voluto da parte della dirigenza della Fiorentina, una sorta di sciopero per rispondere alle contestazioni, ritenute incivili, che ci sono state nelle ultime settimane e la diserzione di una parte della Fiesole. Entro la serata potrebbe arrivare anche un comunicato in questo senso. “Ci aspettiamo più fiducia e più vicinanza dalla tifoseria” questo è il messaggio che giunge direttamente dalla società.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. che gente di fondale, poveri sconcertanti dilettanti, che fine avete fatto fare alla nostra viola.

  2. Ma secondo voi si stimola una proprietà a investire fischiandola criticandola sempre e prendendola a sputi?Ma cosa credono di fare e cosa vogliano questa gente che si fa chiamare tifosi, certo non rappresentano la citta.Noi non si da valore a quello che si ha,perdere i Della Valle per la Fiorentina sarebbe la fin

  3. e che c’entrava lo sciopero dei tifosi anche se devo congratularmi con la curva Fiesole che ha sopperito ala mancanza di qyuattro grulli cantando e forte quindi lo sciopero non sìè sentito granchè

  4. fanno parte di un mondo fatto di molta immagine…lo conosco bene xche’ purtroppo anche io ne fo’ parte…in effetti l’atteggiamento di ieri lo trovo fuori luogo…..altre tifoserie hanno avuto comportamenti molto piu’ pesanti nei confronti dei loro presidenti,basti pensare ai tifosi della lazio con Lotito,ma nessuna dirigenza ha avuto un atteggiamento permaloso e irritato,come quella ns. ieri….veramente esagerato….

  5. gnamo la gente ha avuto tutte le ragioni per arrabbiarsi e inutile che ora faccino i permalosi,e poi sinceramente mi fa male vedere lo stadio vuoto di tifosi ma se un ci son loro poco male….

  6. mamma mia che branco di permalosi, ma che s’è mai visto lo sciopero dei dirigenti?????

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*