E poi ci sarebbe sempre quel “problemino italiano”

Passato forse un po’ in secondo piano, tra una plusvalenza ed un taglio al tetto ingaggi, è rimasto anche un problema ormai atavico nella rosa della Fiorentina: quello della scarsa presenza di italiani. Difficoltà presente ad inizio sessione e paradossalmente peggiorato alla fine, visto che è uscito Rossi senza l’arrivo di alcun calciatore nostrano; Sousa sta provando e proverà ad integrare Chiesa, per il suo indubbio talento certo ma anche per far crescere un calciatore “poco pesante” a fini regolamentari (in quanto italiano e cresciuto nel settore giovanile). Quella degli italiani è purtroppo una mancanza che la società viola si porta dietro da tempo e che in questo caso non è riuscita a risolvere, per svariati motivi: al momento della presentazione delle liste, inevitabilmente, qualcuno dovrà restare fuori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. biondi roberto

    Io non capisco tutta questa acredine per i Della Valle,forse perchè non elargisce biglietti gratis o non appoggia chiassate fatte da pseudo tifosi. Io sono Toscano,non fiorentino,e sono viola dalla nascita grazie a un mio zio di Firenze, ma come detto altre volte i fiorentini con i soldi se ne fregano della squadra e ditemi chi prenderebbe la squadra se andassero via i Della Valle, PREZIOSI-ZAMPARINI-FUR GON CIN o CI HO UN CIAO. Basta fate il tifo per la viola e pur essendo critici appoggiamo tutta la squadra e il suo staff, credetemi non andremo a migliorare ma torneremo in C.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*