Questo sito contribuisce alla audience di

E’ possibile rivedere “La Roca” originale?

Arrivato dalla retrocessa Aston Villa poco più di una anno fa, Carlos Sanchez non è certo stato un acquisto di quelli da far sognare i tifosi. Ma il primo impatto del colombiano fu buono e sorprendente, con un paio di prestazioni fatte di grinta, contrasti e cuore in mezzo al campo, condite dal gol al Chievo che regalò la vittoria alla Fiorentina al Franchi contro i clivensi nella scorsa stagione. Da li in poi “La Roca” ha faticato a imporsi, fungendo spesso da jolly difensivo per Paulo Sousa e non riuscendo a scalzare Badelj e Veretout nelle gerarchie di Pioli. Oggi, con l’assenza del croato, Sanchez ha l’occasione di mettersi in mostra, e si spera almeno di riproporre quelli che sarebbero i suoi punti di forza, il contrasto e la determinazione, e in una gara contro una squadra neopromossa che lotta per non retrocedere potrebbero essere fondamentali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Sanchez non ha nulla a che vedere con Badelj, se non ricoprire un posto in mediana, ma la funzione è completamente diversa; Sanchez buon argine sulla mediana, grintoso e volenteroso, ma lento nel proporsi e nel passaggio; Badelj, un giocatore di ragionamento e impostazione del gioco, diciamo la mente del centrocampo. Se Pioli si affida a Sanchez per sostituire Badelj, vuol dire che cerca maggiore copertura, diversamente avrebbe impiegato Cristoforo, che è l’unico che si avviicina al ruolo di Badelj. Cristoforo non incontra la fiducia dell’allenatore, ne di molti tifosi viola, ma se fosse impiegato con continuità, darebbe un buon apporto al centrocampo, perchè sa interdire, ma anche impostare l’azione di ripartenza.

  2. Deve ritrovare la grinta e correre di più.

  3. Sanchez merita fiducia ,non vedo in giro centrocampisti piu’ forti.

  4. L`ha riposta nel cassetto. Scusate l`errore.

  5. Niente di più sbagliato. A me non piace: gioca da fermo e rallenta il gioco. Ha dei piedi da far paura. L`unica arma che ha è la grinta, ma è da un po che, nella Fiorentina, la riposta nel cassetto. Da vendere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*