E RAMY ABBAS RIMASE SENZA PAROLE

Ramy Abbas Salah

Il signor Ramy Abbas, alias il procuratore di Mohamed Salah, ha provato a lanciare la provocazione anche poche ore prima della partita tra Fiorentina-Roma. Il suo ormai proverbiale cinguettio “Tick Tock” è partito via Twitter per avvertire che di lì a poco si sarebbe scatenato su Firenze un temporale di reti e di giocate, firmate Salah (l’anno scorso tre gol segnati ai viola tra andata e ritorno). E invece…

Stavolta la bomba è stata disinnescata, Salah ha fatto una prestazione davvero deludente, contenuto bene da Milic, ma è anche incappato in una serata in cui era a corto di idee e di giocate. La provocazione si è rivoltata contro il procuratore che invece ha dovuto subire gli improperi e gli sfottò dei tifosi gigliati che si sono abbattuti su di lui a fine gara. Reazioni? Zero. Ramy Abbas, per una volta, è rimasto senza parole, a corto di tweet. La sconfitta della Roma ha fatto male anche a lui, ha fatto male anche ad una persona che non ha mai fatto nulla per nascondere la sua avversione verso la Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

27 commenti

  1. Secondo la mia opinione sarebbe meglio lasciar perdere questi personaggetti da avanspettacolo, dando loro tutta questa importanza, facciamo il loro gioco.

  2. Caro ******** stavolta l’hai preso dritto dritto

  3. Sringete la manino a pugno e poi sollevate il terzo dito … non importa da quale parte conti…. ecco…. preciso. … proprio quello che penso di voi…..
    Ciao bellini. ….

  4. Tifoso Viola: AllinnastarastiUmportnastalastiallameccaadestra’???
    Kebabbari della foto sopra : Ehhhh”””’!!!
    Tifoso Viola : POPPAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!

  5. …si sembrano 2 kebabbari tristi…e pure brutti ….

  6. Ramy Abbas la cresta ora e vai a vendere il kebab che è meglio.😁

  7. Un povero ……….., ma ancora vogliamo dare importanza a questo omuncolo arrogante ?
    Firenze e la sua storia erano troppo per questi due trogloditi, ora a Roma insieme ai porci, hanno trovato la loro giusta dimensione, almeno fino a quando non li cacceranno a pedate nel sellino, perché toccherà anche a loro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*