E Rossi batte gli altri per la palma del migliore

Giuseppe Rossi Allenamento

Tra le note positive del primo tempo di Valencia-Fiorentina (perché da inizio ripresa è stato sostituito) c’è stato sicuramente Giuseppe Rossi, molto mobile, rapido nello stretto, positivo nel dialogo con i compagni e autore dell’assist anche per il gol di Bernardeschi: un tocco all’apparenza banale ma comunque molto preciso, a tagliare in due la difesa spagnola. Insomma il Rossi di ieri sera è sembrato di tutt’altra caratura rispetto al giocatore che aveva iniziato faticosamente lo scorso campionato. E non a caso la Gazzetta dello Sport gli ha assegnato la palma del migliore in campo tra le fila viola, con questo giudizio: “Ispirato dall’aria di Spagna, Pepito regala un gran bel primo tempo di corsa, idee, qualità e l’assist a Berna per il gol. Sta ripagando la fiducia di Sousa“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Ma Ilicic non è indolente secondo me,e’un talento fine a se stesso.Fra l’altro Rossi,anche quando non è al cento per cento atleticamente,lo trovi sempre in area di rigore al posto giusto,perché ha un senso tattico superiore,è’ come se si attaccasse con uno più.

  2. Portiere ridicolo e incapace di guidare una difesa penosa, centrocampo che sa solo perdere palloni in posizioni che mandano gli avversari in porta… E poi ci sono Berna, Rossi e Kalinic: gli unici che con la palla tra i piedi possono dare un senso al gioco sterile e al possesso che provoca sonnolenza. Bisogna impostare (non dico costruire perché ormai non comprano nessuno) una squadra operaia in grado di innescare questi 3 giocatori. Difesa a 4, con magari Caceres a dx, centrocampo meno lezioso con Badelj (se vuol rimanere), Sanchez e Vecino con Bernardeschi trequartista e Rossi/Kalinic liberi di fare quello che vogliono!

  3. Si continua a giocare sulla falsariga del girone di ritorno, lentezza asfissiante, pressing inesistente gioco incerto e guida tecnica incapace di dare la sterzata decisiva alla squadra. La classe e la grande visione di un Pepito in grande forma non possono da sole essere decisive e se consideriamo che Sousa lo ha tolto per far posto all’indolente Ilicic c’è di che essere perplessi.Fotse abbiamo sopravvalutato il nostro tecnico.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*