E se parte Kalinic, ecco i due obiettivi della Fiorentina

Gabbiadini realizza il rigore del 3-3 in Fiorentina-Napoli. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

La volontà dei dirigenti della Fiorentina è quella di non vendere Nikola Kalinic, ma gli occhi sono vigili nel ricercare alternative al croato, anche perché se qualcuno dovesse raggiungere la famosa soglia dei 50 milioni di euro previsti dalla clausola rescissoria, il club dei Della Valle non avrebbe più voce in capitolo. E in tal senso, i fari sono puntati per La Gazzetta dello Sport su Stevan Jovetic e Manolo Gabbiadini.

Per il primo l’Inter chiede in pratica che gli venga girato il corrispettivo economico da girare al Manchester City (con il quale è già scattato l’obbligo di riscatto). Parliamo di 14 milioni di euro. Ci sarebbe poi da contrattare l’ingaggio con il montenegrino che al momento prende una cifra fuori da qualsiasi portata per la Fiorentina.

Il secondo invece è in uscita dal Napoli ed è già stato contattato da Wolfsburg, Stoke City e Southampton, ma con i soldi provenienti dall’eventuale partenza di Kalinic i viola potrebbero sbaragliare le ricche rivali inglesi e tedesche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. La gazzetta dello sport beve troppo spumante in questi giorni…..

  2. jo jo non serve alla viola, i 14 milioni possono essere impiegati meglio , grazie inter

  3. Scusate, ma prendere l’imperatore Adriano? Per un ettolitro di birra la settimana viene. Deve ritrovare la forma migliore, ma è un profilo in linea con il progetto dei della balle!

  4. porca vacca …. sapere che incassi 50 per vendere un tuo giocatore, poi li riinvesti il 30% e il resto te lo metti in tasca ….. è veramente stimolante x un tifoso. Grazie di tutto signori padroni della valle.

  5. Conte de pippus

    e Balbo e Bertoni, no? Ma andate a c……

  6. MarioneMarione

    Di pari valore di Babacar? Intendi il magazziniere?

  7. Ci rendiamo conto che siamo messi per forza nel fare la parte del SUPERMERCATO visti le ENTRATE se non parte il Nuovo stadio.. ammesso che qualche altra BIG del NORD non lo faccia pure lei.. altrimenti il GAP non lo farai mai. Siamo FARRAGINOSI ANCHE NEL FARE LE COSE IN ITALIA…prima di fare i lavori già tutto il mondo ti ha superato. LENTI… PASSANO MINIMO 10 anni per fare le cose.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*