E se per ricordare un sorriso con la Lazio bisogna ripensare a Toni…

Quella con la Lazio è tradizionalmente una gara tabù, al “Franchi” come all'”Olimpico” ma soprattutto in terreno ‘amico’: perfino la prima Fiorentina scintillante di Prandelli perse contro i biancocelesti e lo stesso ha fatto la squadra viola nelle ultime tre stagioni. L’ultimo acuto risale addirittura alla stagione 2012/13 quando Montella guidò i suoi al successo grazie alle reti di Ljajic e di un ritrovato Luca Toni. La mano all’orecchio del centravanti di Pavullo rappresenta l’ultima gioia, a cui sono seguiti 3 k.o. con un solo gol segnato…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Vero, purtroppo.
    Boh, … unica cosa possibile, forza Atalanta e noi speriamo in un semi-miracolo!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*