E se Sousa se ne va…Kalinic rischia grosso

Kalinic si presenta sul dischetto del rigore. Foto: LF/Fiorentinanews.com
Kalinic si presenta sul dischetto del rigore. Foto: LF/Fiorentinanews.com

E se Sousa lasciasse la Fiorentina? L’abbandono del tecnico portoghese porterebbe con sé tutta una serie di conseguenze. Una di queste sarebbe, per La Repubblica, la probabile cessione di Kalinic. Il croato è un fedelissimo dell’attuale allenatore viola, che ha chiesto con forza la scorsa estate il suo acquisto dal Dnipro, ma con un altro personaggio in panchina lo scenario potrebbe anche ribaltarsi. Qualche club interessato al giocatore c’è a giro per l’Europa, specialmente tra Inghilterra e Germania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Fedelissimo? Se l’altro ieri non lo conosceva nemmeno…

  2. Contestazione per cosa?
    Quali erano gli obiettivi di inizio stagione? Arrivare in zona europa league! Obiettivo centrato, se siamo usciti in coppa italia col carpi e in europa siamo arrivati secondi nel girone non è certo colpa dei della valle ma dell’allenatore caso mai..
    Comincia ad infastidirmi il tuo accanimento contro i della valle.. Contesta quello che c’è da contestare non a prescindere, a meno che tu sia un mentecato, a quel punto fai come credi!! Continua pure la tua lotta

  3. se non ci saranno cambiamenti a livello dirigenziale penso che rischierebbe grosso a rimanere alla corte dei DV.
    penso che i migliori giocatori vorranno essere ceduti e dovremo assistere a commedie estive non certo esaltanti per noi tifosi .Speriamo bene perchè sono stufo ad essere umiliato come tifoso

  4. no, si rischia grosso noi!

  5. Ogni giocatore è valido o meno a secondo del tipo di gioco dell’allenatore. Ad esempio, Torres è funzionale al gioco di contropiede di Simeone ma, probabilmente, non al gioco di Allegri o di Guardiola. Per cui anche Kalinic può essere o meno un buon centravanti dipendendo da come l’allenatore imposta la squadra, per cui da tenere o cedere. E questo al di là dei numerosi goals sbagliati quest’anno, goals che probabilmente avrebbero portato qualche punticino in più. Secondo me Kalinic è soltanto un discreto attaccante di movimento ma manca tanto nella fase realizzativa, quella più importante

  6. Contestazione forte contro i DV.
    Allo stadio bisogna tirare fuori la voce.
    O forse qualcuno percepisce qualche soldino per non contestare????
    Eh???? 😉

  7. Non esistono calciatori “fedelissimi” di un allenatore. Kalinic ha un contratto, è un professionista, sarebbe un peccato perderlo perché è un centravanti con caratteristiche peculiari e non è facilmente rimpiazzabile. Non credo che un eventuale nuovo allenatore sarebbe contento di perderlo. Piuttosto mi fa paura la “fame” di plusvalenze della società.

  8. Interessante cioè l’unico buon acquisto fatto nel mercato estivo l’unico si cede e non c’è che dire e si va di molto forte.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*