Questo sito contribuisce alla audience di

E’ solo una questione di modulo?

La Fiorentina, dopo tanti esperimenti, torna all’antico con il 3-5-2 che dalla partita di Verona ha riconquistato la fiducia di Montella. I viola in tre partite portano a casa altrettante vittorie sempre con lo stesso modulo, e per quanto riguarda il campionato, sempre con gli stessi uomini. Montella potrebbe aver trovato, finalmente, la ricetta giusta per una Fiorentina malaticcia, e forse si è anche accorto di averla a portata di mano da sempre visto che a Moena la Fiorentina ha sempre provato il 3-5-2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. sicuramente il modulo è più appropriato!! ma è anche una questione di mentalità, abbiamo avuto momenti di grinta e determinazione che fanno ben sperare, ma dobbiamo essere sempre presenti mentalmente e cattivi in ogni momento delle partite!!

  2. Claudio da Pesaro

    Franko48. Su quello che dici, non vi sono dubbi, il modulo conta fino a un certo punto se la forma fisica ti assiste. Ma se la forma non c’è o tarda ad arrivare, allora schierare la squadra in una maniera a lei più consona, per caratteristiche dei goocatori e loro ruoli, può aiutare. Se perdi con la Roma, ci puoi anche stare, così come se avviene con la juve venerdì. Al di là di tutto, sono più forti. Ma perdere con la Lazio in casa o con la Sampdoria in quel modo che abbiamo visto, oppure come col Napoli, non puoi non vedere che che lo schieramento era sbagliato. Conosco il calcio da tifoso, quindi parzialmente, ma di partite di calcio ne ho viste, per cui mi sento in grado di poter dire che Montella, quest’anno ne ha sbagliate di partite. E come modulo, e come impostazione tattica, e come giocatori schierati, e cone snaturamento degli stessi. Ha provato un nuovo modulo, cercando di farlo con giocatori che non erano adatti ai ruoli che assegnava loro. Loro non ci credevano, quindi le cose sono andate come abbiamo visto

  3. Il prima anno, ad un certo punto del campionato, il 3 5 2 è stato abbandonato per passare al 4 3 3 (gara contro l’ Inter; quella del pallone è quello giallo) che ci ha permesso di recuperare posizioni in classifica fino al terzo posto (rubato nei minuti finale dal Milan). Questo per dire che il modulo conta fino ad un certo punto, sono gli uomini e la loro condizione fisica e mentale a determinare con che modulo giocare. Se con la testa non ci sei (vedi Borja) il modulo non può farci nulla.

  4. È dall’inizio del campionato che ho sempre scritto che Montella sbagliava a giocare con il 4-3-3, difatti giocavamo male ed abbiamo preso punti e partite. Finalmente lo ha capito che il modulo 3-5-2 calza a pennello per la viola. È non cambiare idea, diceva un grande. Toto. L’accento non mi viene.

  5. Anche io sono un sostenitore del 3-5-2 perché è evidente che i migliori risultati si sono ottenuti con cuadrado a destra come giustamente ha analizzato Angelo 61. Secondo me Montella è troppo fissato… Ha fatto giocare chiunque interno di centrocampo ilicic vargas a volte a partita in corso anche se per poco cuadrado… Ma come ti viene in mente? Sicuramente è che io sono ignorante e non posso concepire una cosa del genere… Però una cosa l ho vista e il campo ha parlato chiaro 3-5-2 senza ilicic si gioca forte… Tutti gli altri esperimenti non hanno mai portato a niente… io dalla mia vedo che si fa fatica ad ingranare.. Lenti macchinosi e non si mette 1 cross.. A Mario gli arrivano dei palloni al limite del ridicolo e si pretende che la sbatta dentro…mancano idee negli ultimi metri.. Boh come sempre spero che arrivi qualcuno a gennaio perché gli anni passano e i giocatori sono gli stessi… Potrei capire se ci fosse un processo di crescita ma a me non sembra così… Vedo che si annaspa e che abbiamo già lasciato punti pesanti in giro e non parlo di Roma e Napoli… Ora comunque siamo a 3 vittorie consecutive e spero di essermi sbagliato.. Magari ci siamo sbloccati e ora non ci ferma più nessuno avanti viola!!!!

  6. @ARIBEN credo che Fiorentina news offra una straordinaria possibilita’ di dialogo e di confronto tra gente che condivide questa passionaccia. Esprimi liberamente le tue idee .
    Quanto al 352, guardando la partita in Sardegna, ho notato nel primo tempo una squadra molto più bloccata difensivamente rispetto alle precedenti stagioni. Pek e Borja all inizio si sono “nascosti” e per due terzi di partita abbiamo giocato con un solo uomo oltre la linea della palla.
    Atteggiamento più prudente dunque, non solo questione di modulo. Poi si è visto persino Marione tornare indietro sui calci d’angolo e Joachin disposto a farsi terzinizzare. In pratica hanno tenuto un baricentro un po’ più basso, giocando a elastico come fa la Roma.
    Gli esterni nel centrocampo a 5 ovviamente aiutano i tre tenori.
    La interpreto un po’ come una bocciatura temporanea di Kurtic, che è uno che vanifica il fraseggio.
    Tutto bene dunque. Finché regge Pizarro

  7. Claudio da Pesaro

    Montella ha voluto provare il 4-3-1-2, modulo che è un po’ la naturale evoluzione del 3-5-2 (o 3-1-4-2), solo che per farlo stava snaturando alcuni elementi. Borja Valero trequartista, Ilicjc seconda punta, sono due esempi. Ci ha provato anche per proporre un modulo nuovo che gli garantisse meno prevedibilità. Non ha i giocatori per poterlo fare, ormai se n’è fatto una ragione e credo che per quest’anno non lo riproporrà. ARIBEN. Capisco il tuo disgusto di fronte alle offese, capita. Quando si ha a che fare con chi ancora non ha capito bene a cosa serva internet. Son quelli che si iscrivono ai social network per offendere gente che nemmeno conosce, oppure per scrivere cavolate. L’opportunità di potersi nascondere dietro un nick, di essere anonimo, in certe persone scatena ciò che in pubblico devono, per forza di cose, tenere nascosto. Povertà d’animo, personalità pari a quella di una gallina, ecc…unica cosa che mi sento di dirti, infine, è che se non scrivi più qui sopra, o su altri siti, per via di queste persone(?), le fai vincere. Il modo per combattere la cattiveria c’è, ed è quella di non fuggire, affrontandola sempre, in qualsiasi forma si presenti. Jn saluto

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*