E’ SOLO UNA QUESTIONE DI SOLDI MA LA RICONOSCENZA LASCIAMOLA DA PARTE

Salah Grande Torino

C’è poco da fare, gira e rigira, quando si parla di calcio ad alti livelli conta sempre e solo una cosa: i soldi. La vicenda Salah dunque non presenta niente di originale. Lasciando perdere a come si è arrivati a questo punto, con la Fiorentina che sembrava avere in mano il giocatore, ma con nessuno che si era premurato di dire (e di dirci) che lo stesso Salah aveva diritto di dire l’ultima parola, eccoci a cercare di capire quali possono essere i prossimi passi da compiere per non perdere l’attaccante. Meglio, parlare di passi è errato, c’è un solo passo da compiere: la Fiorentina deve offrire un ingaggio superiore al giocatore, un nuovo contratto per capirci. Tre milioni di euro netti la richiesta, cifra che è superiore al famoso tetto ingaggi viola, ma che, purtroppo, non è fuori mercato. Tutti i club tirati in ballo nel nostro campionato e anche all’estero hanno nelle loro corde la possibilità di offrire quella cifra e qualcuno un passo verso il giocatore l’ha già fatto. La riconoscenza, tirata in ballo da Pradè a margine della presentazione di Paulo Sousa, non c’entra niente. Fare affidamento su questo sarebbe un delitto, perché ormai la riconoscenza non esiste più in questo mondo e poi che riconoscenza dovrebbe avere uno che è nato in Egitto, ha giocato solo sei mesi a Firenze e per giunta in prestito?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

89 commenti

  1. Mai parlare di riconoscenza nel calcio. E’ sempre questione di soldi. Purtroppo solo il signor Prade’ fa finta di non saperlo e invoca la gratitudine di Salah per restare a Firenze. Prade’ convinca i fratelli Della Valle a firmare un assegno al Chelsea per l’importo di diciotto milioni di euro così soltanto si riuscira’ a convincere Juve e Inter di non corteggiare piu’ l’egiziano, altrimenti ci dovremo rassegnare a perderlo. Ma la gratitudine non c’entra.

  2. Non esiste perdere salah sia per motivi tecnici che per motivi economici. Facciamo di tutto per tenerlo.

  3. Ma signori Fenomeni cosa avrebbero dovuto fare secondo VOI i Della Valle in 6 mesi per trattenere il giocatore? E’ arrivato a gratis in prestito con lo stipendio pagato e UN milione per il prossimo anno con diritto di riscatto a 18 ML; VOI sapevate che era così ricercato da TUTTI? Col senno dei POI tutti siamo “bravoni”. Anche se aveva firmato e poi non voleva più rimanere cosa si sarebbe fatto?In castigo?!!Ora, penso che i Della Valle per trattenerlo devono soddisfarlo per POI RISCATTARLO.ok

  4. siete in tanti a dire che i Montella e i salah passano, è la viola resta. lo dico anche io. la viola resta. ma passeranno anche i dv e i cognini, se Dio vuole. ma per quelli che li sostengono.. ma quante prove vi ci vogliono per capire che questi vi pigliano per il c..o ? dopo prandelli, e montolivo, e Neto, e Montella , e a giorni salah , babacar e bernardeschi ancora non l’avete capito? si vede che siete di quelli che non voglion capire di avere le corna fino a che un altro gli mette incinta la moglie … mah.. contenti voi…

  5. Ma i signori DV avranno qualche minuto per spiegare a noi poveri tifosi cosa vorranno fare da grandi…solo un po’ di chiarezza please

  6. Dispiace perdere giocatori come Bernardeschi e Salah, ma nessuno deve rimanere contro voglia. La società deve riflettere e chiedersi il motivo per cui giocatori leggermente sopra la media rifiutano nuovi contratti o chiedono di essere ceduti. Non penso che sia solo una questione economica, i giocatori sono giovani e anche se guadagnano meno che da altre parti hanno possibilità di crescita, i soldi arriveranno… Il problema è che in fiorentina regna il caos e c’è bisogno di ricominciare da capo.

  7. Già. Che riconoscenza dovrebbe avere un egiziano che era finito nel dimenticatoio del chelsea e che adesso, grazie alla fiorentina, e ‘ diventato un giocatore ricercato con una prospettiva di carriera completamente diversa? E se non riconoscenza, almeno il rispetto della parola data a fine campionato. Se l ‘egiziano non sente di dover qualcosa (fosse anche un solo altro anno di presenza), che lo teniamo a fare? Ma chi lo vuole?

  8. Passione viola

    Come già scritto ieri, la colpa questa volta si chiama Salah….. Per Berna invece è suo padre; Per Neto la nonna; per Montolivo la fidanzata; per Jovetic (lunga tiritera) la zia; per Liack (o come si scrive) la vicina di casa; per Cuadrado (lunga tiritera) la sorella del vicino….. Insomma è sempre colpa degli altri, e qui si perdono tutti….. E questo si chiama progetto? Che Berna sia uno su cui puntare non se ne sono accorti prima, visto che sono 9 anni che è qui?
    Io vi dico questo:
    -se Salah va via non me ne importa. Tutto ganzo, tutto Figo, i dribbling, la velocità, la rapidità, ma fase difensiva ZEROOOOOO. Prima del suo arrivo, la Fiorentina aveva una delle migliori difese o differenza reti, dopo il suo arrivo, un disastro. Perché? Perché la fase difensiva inizia dagli attaccanti e se sbagliano un movimento loro per primi, il resto è un disastro….. Salah non è capace a farla. Questa la mia umile analisi…..
    Preferisco ITALIANI e BERNARDESCHI lo è….. Ma mi sa che si arriva tardi…..

  9. Una cosa mi sfugge pero’…..ma il nostro beneamato presidente ADV non era in oriente ancora per settimane???? Impossibilitato di venire a Firenze per grossissimi impegni di lavoro?? Allora come a fatto a incontrare Paulo sousa a Milano? ……..se era li poteva fare una piccola conferenza stampa per spiegare qualcosa a Noi Tifosi che non ci stiamo a capire piu’ niente?????

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*