E stavolta ci si mette pure Sousa

Problemi di rosa sì, stanchezza conseguente anche, oltre all’ottimo schieramento in campo pensato da Pioli per la sua Lazio, capace di arginare una Fiorentina con la lingua ormai di fuori. Ma stavolta ci si è messo pure Sousa nel facilitare il compito ai suoi avversari: nell’analisi de La Gazzetta dello Sport si sottolinea infatti come il portoghese abbia di fatto semplificato il lavoro a Biglia e compagni schierando il solo Kalinic là davanti. La Fiorentina era già priva dello squalificato Bernardeschi e ha dovuto rinunciare in extremis anche ad Ilicic, uomo del momento e vera e propria “iradiddio” a Palermo. Ma la sostituzione dello sloveno con Mati Fernandez è stata a dir poco deludente e inefficace ed ha garantito un pomeriggio tranquillo ad una difesa tutto fuorché stabile, quale quella della Lazio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

32 commenti

  1. Stanchezza alla fine del girone d’andata e con alle spalle due settimane di sosta? Ma di che si parla?
    Piuttosto ormai Kalinic non è più una sorpresa e non può portarsi il peso dell’attacco da solo

  2. I tifosi possono dire, legittimamente, dire quello che vogliono, ma scagliarsi contro i soliti è cosa facile per chiunque. Ieri ha fatto giocare Roncaglia (anche se io preferisco sempre Tomovic) perché a Palermo era stato il migliore del reparto difensivo. Che dire del solito Borja che, con il suo cercare sempre il tocco in più che non da nessun vantaggio al gioco, perde quasi sempre palla e non supporta Kalinic (spompato) lasciato sempre solo contro i due centrali avversari!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*