E’ un Vecino che vive solo… di gol a grappoli

Il gol di Matias Vecino mancava da tantissimo, quasi un anno: era maggio 2016 e all’ultima di campionato la Fiorentina espugnò in goleada l’Olimpico, travolgendo la Lazio per 4-2. L’uruguaiano segnò il gol dell’1-1 e dell’1-4 momentanei, esaltandosi di fatto al massimo in un’unica nottata. Un po’ come ha fatto quest’anno, dove aveva colpito solo in Europa League, sul campo del Qarabag. Ieri con l’Inter è tornato il suo gol in campionato, accompagnato anche dal secondo: un Vecino che va avanti, di fatto, a grappoli di gol.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*