Ecco perché la Fiorentina ha deciso di fare mercato a gennaio

Andrea Della Valle Barcellona

Daniele Pradè in conferenza stampa ha ammesso che la Fiorentina tornerà sul mercato a gennaio per completare la rosa di Sousa e lo farà per portare a Firenze due titolari, un centrocampista e un difensore. Ma perché aspettare tanto se le idee sono sempre state così chiare? Proviamo a spiegarlo noi. La Fiorentina, diversamente dalle altre società di calcio, chiude il bilancio al 31 dicembre e così dal primo gennaio si apre un nuovo bilancio e nuove possibilità di acquistare con la consapevolezza che poi i costi si potranno ammortizzare durante l’anno. I Della Valle avevano l’esigenza di chiudere il bilancio 2014 almeno in pareggio per le regole del fair play finanziario mentre da gennaio si apre un nuovo bilancio, un nuovo percorso con la Fiorentina che potrà fare qualche piccolo investimento sul mercato con quei soldi incamerati durante l’estate. Anche per questo dunque Walace e il difensore arriveranno a gennaio per rinforzare la Fiorentina e nel frattempo Sousa dovrà fare con ciò che ha a disposizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

56 commenti

  1. Ma dai, potevano prenderli in prestito oneroso con obbligo di riscatto a giugno. Mi sembra che altre società tipo Inter abbiano fatto così. A giugno poi ci sarà da vendere per rimettere il bilancio in parità? Chi venderanno? Berna? Baba? Borja? Ma via mi sembrano barzellette. La verità è che non sono stati capaci di fare una squadra al 31 agosto e neanche di imporsi sulle bizze di un giocatore di 34 anni a pochi giorni dalla chiusura del mercato, adesso Rossi deve pensare al rinnovo? Mai scherziamo? Ha giocato 6 mesi in 2 anni e ci deve pensare? Devi rimanere, fai venire il voltastomaco a persone che amano la viola, che spendono parte dei loro scarsi redditi faticosamente (scarsi e faticosi, capito pepito?) ottenuti per una passione. Andate via vai, società ridicola! forza viola sempre (con e senza calzolai).

  2. Ma che il bilancio centra poco e il melassimo cue potranno prendere è mexes a gennaio che era + facile e furbo soendere ora.magari tenersi montella e ma ia via solo perchè salevano del ridimensionamento evidente s nn volevano essere gli unici a metterci la faccia.

  3. Alba, il monte ingaggi degli anni precedenti peró lo sappiamo e sappiamo che quello attuale ha avuto un bel taglio, ora spendono come 3 anni fa, meno in realtà .
    Nel 2013 e nel 2012 il bilancio era in attivo e quello che incassavano lo spendevano, e nn ci stavano le coppe,
    Ora ci stavano i 33 mln di cuadrado che poteva costare pure 100 mln ma non importa nulla perchè l’aquisto non è avvenuto nel 2015 e quindi le spese sostenute x il colombiano sono andate nei bilanci vecchi.

    Insomma io non dico che dovevano spendere( anche perchè io ho detto sempre che nn mi aspettavo investimenti miliardari o altri ma solo che valorizzavano i nostri e che nn perdevani neto e lajic o i romulo e altri buoni x tirare sul rinnovo e risparmiare 300 mila qiando avrebbero fatto milioni con un rinnovo)

  4. Siccome il mercato è stato condiviso tra tutte le componenti partiamo subito da un presupposto, Sousa e la squadra non hanno scuse. E non gli vanno date.

  5. Fate i conti considerando le sole compravendite dei giocatori ma anche il monte ingaggi va a bilancio quindi noi tutti che non sappiamo la realtà delle cose faremmo bene a non addentrarci in queste teorie

  6. Come MONTE INGAGGI siamo SETTIMI cosa pretendiamo se arriviamo QUARTI è positivo il piazzamento. Chi ha ingaggi più alti si può permettere giocatori più forti. Se il MILAN trova un socio che mette 500 milioni per la squadra senza comandare che colpe hanno i DV ? Di fatto per ingaggi e incassi noi partiamo dal SETTIMO POSTO.. Stanno cercando di fare lo stadio nuovo e al MILAN per ora è saltato SPORTELLO. 320 milioni non sono pochi passa dalla costruzione del nuovo stadio il futuro della viola.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*