Emergenza stadi in Italia, ma Firenze è un’eccezione. La Fiorentina intanto ha anche un primato in Europa…

image

Una stagione, quella 2014/2015, assolutamente negativa dal punto di vista delle presenza negli stadi. Una vera e propria fuga dagli stadi italiani, dimostrata anche dai dati recentemente diffusi da Bwin.

Secondo l’indagine, infatti, l’Italia è il paese con gli stadi più grandi, ma anche più vuoti (mediamente sono occupati solamente il 54% dei posti). Le motivazioni possono essere molteplici. Una delle principali probabilmente è da ricercare negli stadi italiani che non sono al passo con i tempi e poco sicuri. Fa pensare il fatto che uno dei principali stadi italiani sia lo stadio comunale Artemio Franchi, realizzato quasi un secolo fa, anche se va avanti, il piano della Fiorentina per la tanto attesa “cittadella viola”, che migliorerà di molto la situazione. Comunque Firenze rappresenta un’eccezione nel panorama italiano per affluenza.

Pochi giocatori Italiani in maglia viola

Un altro dato molto interessante che salta all’occhio osservando l’indagine effettuata da Bwin evidenzia che la Fiorentina è il club che a livello europeo schiera il minor numero di giocatori nazionali come titolari, meno di Stoke e Manchester City, club appartenenti alla Premier League.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Infatti con Torricelli e Di Livio (non c’era giorno che non chiedesse un aumento! 😀 Un grande!!) abbiamo fatto storia a forza di triplete! FV sempre, sempre, sempre!

  2. Continua mi a prendere i vari Alonso e
    Tomovic.Troiai così li trovo anche in eccellenza.ricordatevi di Torricelli e di Livio.

  3. Di giocatori italiani decenti ne vedo veramente pochi se non qualche over 30 o giovane promessa, inoltre il rapporto prezzo/qualità è generalmente improponibile. Personalmente tra una squadra più italiana ed una più competitiva, scelgo sempre e solo la seconda. FV sempre e comunque.

  4. Sara che forse in questi tre anni quel tanto criticato Montella ha fatto qualcosa di buono .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*